FAMILY PLAN – UN’ ESTATE SOTTOSOPRA

Valutazione
Accettabile, semplice
Tematica
Amicizia, Ecologia, Film per ragazzi
Genere
Commedia
Regia
Fred Gerber
Durata
91'
Anno di uscita
1998
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Family plan
Distribuzione
Medusa Film
Musiche
Lee Holdridge
Montaggio
David Rawlins

Orig.: Stati Uniti (1997) - Sogg. e scenegg.: Paul Bernbaum - Fotogr.(Normale/a colori): John Fleckenstein - Mus.: Lee Holdridge - Montagg.: David Rawlins - Dur.: 91' - Produz. :Abby Singer.

Interpreti e ruoli

Leslie Nielsen (Harry Haber), Emily Procter (Julie Rubins), Judge Reinhold (Jeffrey Shayes), Eddie Bowz (Matt Nolan), Zachary Browne (Eli Mackenzie), Trevor Morgan (Alec Mackenzie), Tony Rosato (Cliff Haber), Harry Morgan, Joey Pierson, Adam Beech, James Pacheco, Devin Nicole Lafferty, Nicolas Glaser, Kathy Fitzgerald.

Soggetto

Arriva l'estate e gli orfanelli del Mid Valley Children's Home si preparano a partire per il campeggio. Ma li aspetta una brutta sorpresa: la sede abituale, Sedona, potrebbe essere trasformata in una lussuosa località per ricchi e in quel caso per loro non ci sarebbe più alcuno spazio possibile. Jeffrey, il fidanzato di Julie proprietaria di Sedona, senza dirle nulla ha invitato alcuni imprenditori per un rilassante week end finalizzato a mostrare le bellezze del luogo. Jeffrey spera così di arrivare alla vendita del campeggio, tenendo all'oscuro Julie. Ma una serie di incomprensioni tra Harry, l'assistente sociale del gruppo, e Jeffrey fa sì che anche i ragazzi si trovino al campeggio negli stessi giorni in cui arrivano gli ospiti. Equivoci e incomprensioni aumentano di minuto in minuto, mentre Harry cerca di appianare le divergenze ma il tentativo si rivela un vero disastro per gli ospiti e una vera fortuna per gli orfanelli. La vacanza allora può cominciare, ed arrivare fino in fondo. Glu uomini d'affari vanno via, Julie lascia Jeffrey, e lei e Harry adottano i due ragazzi Eli e Alex. Il pullman lascia il campeggio e tutti si danno appuntamento per l'estate successiva.

Valutazione Pastorale

Si tratta di una commedia di poche pretese ma gradevole e facile da seguire. Il racconto é scorrevole, l'epilogo é prevedibile, il tono generale è simpatico e accattivante. Senza proclami ma a voce bassa, i temi dell'importanza della famiglia, della ricerca e della necessità dei genitori sono detti in modo molto esplicito. Rivolgendosi quindi soprattutto ad un pubblico di ragazzi, il film, dal punto di vista pastorale, é da valutare come positivo, accettabile quindi, e semplice nello svolgimento complessivo. UTILIZZAZIONE: il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria, e recuperato in occasioni, anche di svago, per le fasce più giovanili, alle quali sono indirizzati anche eventuali passaggi televisivi.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film