FINALMENTE MAGGIORENNI

Valutazione
Non utilizzabile, Sconsigliato, volgarità
Tematica
Amicizia, Giovani, Sessualità
Genere
Commedia
Regia
Ben Palmer
Durata
100'
Anno di uscita
2012
Nazionalità
Gran Bretagna
Titolo Originale
The Inbetweeners Movie
Distribuzione
Eagle Pictures
Musiche
Mike Skinner
Montaggio
William Webb, Charlie Fawcett

Orig.: Gran Bretagna (2011) - Sogg. e scenegg.: Iain Morris, Damon Beesley dalla serie TV "The Inbetweeners" - Fotogr.(Panoramica/a colori): Ben Wheeler - Mus.: Mike Skinner - Montagg.: William Webb, Charlie Fawcett - Dur.: 100' - Produz.: Christopher Young.

Interpreti e ruoli

Simon Bird (Will), Joe Thomas (Simon), Blake Harrison (Neil), James Buckley (Jay), Lydia Rosa Bewley (Jane), Laura Haddock (Alison), Jessica Knappet (Lisa), Tamia Karl (Lucy), Theo James (James), Emily Head (Carli), Theo Barklem Biggs (Richard), Katarina Gellin (Donna), Lily Lovett . (Rachel)

Soggetto

Da Londra quattro ragazzi inglesi (Will, Jay, Simon, Neil) decidono, finita la scuola, di partire per una vacanza al mare. Arrivano a Maila, piccolo centro dell'isola di Creta, decisi a trascorrere giornate all'insegna delle conquiste femminili. La realtà però si rivela ben diversa, e i ragazzi, tutti a vario livello indecisi e imbranati, non combinano alcunchè di quello che avevano previsto.

Valutazione Pastorale

E' vero che il sottogenere 'ragazzi appena maturati in vacanza al mare' ha precedenti non molto illustri (tanto cinema americano, e anche italiano), ma qui si riesce a superare ampiamente il limite di ciò che può essere comprensibile, credibile, giustificabile. Si vuole dire che va bene lo spunto di partenza (la vacanza da soli e le ragazze come momenti di passaggio verso la maggiore età), va bene qualche notazione ampiamente goliardica, ma il fatto è che siamo di fronte ad un copione che in maniera programmatica e totalizzante si adagia dall'inizio (vedi quei genitori che salutano i figli alla partenza) alla fine su una serie di frasi, parole, espressioni, e condimento di situazioni dove il turpiloquio più esasperato domina senza freni. Nessuna alternativa, nessuna pausa, ma un girare intorno alla sessualità in modo univoco, gratuito, artificioso. Il raffinato umorismo inglese è veramente lontano. Dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come sconsigliato/non utilizzabile e segnato da volgarità. UTILIZZAZIONE: La totale mancanza di umorismo e di divertimento induce a suggerire di evitare l'utilizzazione del film sia in programmazione ordinaria sia in altre occasioni. Attenzione è da tenere per minori e piccoli in vista di passaggi televisivi o di uso di dvd e di altri supporti tecnici.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film