GARFIELD 2

Valutazione
Futile, grossolanità
Tematica
Animali, Avventura, Film per ragazzi
Genere
Commedia
Regia
Tim Hill
Durata
80'
Anno di uscita
2006
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Garfield : A Tale of Two Kitties
Distribuzione
20th Century Fox Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Joel Cohen, Alec Sokolov Joel Cohen, Alec Sokolov basato sul personaggio Garfield creato da Jim Davis
Musiche
Christophe Beck
Montaggio
Peter S. Elliot

Orig.: Stati Uniti (2006) - Sogg.: Joel Cohen, Alec Sokolov basato sul personaggio Garfield creato da Jim Davis - Scenegg.: Joel Cohen, Alec Sokolov - Fotogr.(Normale/a colori): Peter Lyons Collister - Mus.: Christophe Beck - Montagg.: Peter S. Elliot - Dur.: 80' - Produz.: John Davis.

Interpreti e ruoli

Breckin Meyer (Jon Arbuckle), Jennifer Love Hewitt (Liz Wilson), Billy Connolly (lord Dargis), Ian Abercrombie (Smithee), Lucy Davis (Abby), Roger Rees (Mr. Hobbs), i due gattoni Garfield . (voce italiana: Fiorello)

Soggetto

Il timido Jon vorrebbe consegnare l'anello di fidanzamento all'amata Liz, ma lei lo informa che é in partenza per l'Inghilterra. Deciso a farle una sorpresa, Jon si mette a sua volta in viaggio, seguito clandestinamente dal disastroso Garfield. In terra inglese, tutti si ritrovano nel castello di Carlyle, appena lasciato dalla defunta lady Eleanor a Prince, un gattone in tutto e per tutto simile a Garfield. Nelle trappole di questa somiglianza cade per primo lord Dargis, nipote di Eleanor e non rassegnato alla perdita del patrimonio. Alle bieche macchinazioni messe in atto dall'uomo si oppongono i due Garfield con l'aiuto dei numerosi animali residenti al castello. Dopo equivoci a non finire, tutti si aggiusta e nel castello la vita può riprendere come prima. Anche grazie all'iniziativa di Garfield e del suo omonimo britannico.

Valutazione Pastorale

Questo secondo appuntamento con il gattone impertinente lascia un po' delusi per la modestia generale dello spettacolo. La trama fatica a stare in piedi, fin troppo gracile nell'abusato pretesto del 'doppio' e degli equivoci che ne derivano. Gli animali parlanti conquistano quasi tutti lo spazio e non sempre risultano presenze vivaci. Certo la parte tecnica é notevole, ma stavolta al servizio di poche idee simpatiche, e più spesso di passaggi tendenti a suscitare la risata grassa e troppo facile. Manca, si direbbe, il soffio di fantasia, di favola indispensabile in prodotti del genere, indirizzati soprattutto ai bambini. Dal punto di vista pastorale, il film é da valutare come futile, e con qualche grossolanità.

Utilizzazione

Il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria, e anche in altre occasioni per ragazzi, tenendo però presente quanto detto sopra: non è tra le cose migliori viste di recente.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film