GIOCHI NELL’ACQUA

Valutazione
Inaccettabile, Negativo
Tematica
Genere
Grottesco
Regia
Peter Greenaway
Durata
115'
Anno di uscita
1988
Nazionalità
Gran Bretagna
Titolo Originale
DROWNING BY NUMBERS
Distribuzione
Chance Film
Soggetto e Sceneggiatura
Peter Greenaway
Musiche
Michael Nyman
Montaggio
John Wilson

Sogg. e Scenegg.: Peter Greenaway - Fotogr.: (panoramica/a colori) Sacha Vierny - Mus.: Michael Nyman - Montagg.: John Wilson - Dur.: 115' - Produz.: Allarta Enterprises Ltd. - Vietato ai minori degli anni quattordici

Interpreti e ruoli

Joan Plowright (Cissie Colpitts), Juliet Stevenson (Cissie Colpitts), Joely Richardson (Cissie Colpitts), Bernard Hill (Madgett), Jason Edwards (Smut), Bryan Princle (Jake), Trevor Cooper (Hardy), David Morrissey, John Rogan

Soggetto

sotto il cielo stellato, una strana bambina, mentre salta alla corda, recita i nomi di cento stelle. Nel medesimo paese, tre donne con lo stesso nome, Cissie Colpitts, che sono rispettivamente nonna, madre e nipote, uccidono uno dopo l'altro i loro mariti, tutti nello stesso modo: annegandoli. La nonna, d'aspetto ancora piacente, ma tradita sfacciatamente dal coniuge ubriacone con una ragazza giovane, lo annega nella vasca da bagno. Poi confessa il suo crimine al medico legale Madgett, amico di famiglia, e profondamente affascinato sia da lei che dalle altre due Cissie. L'uomo accetta di far passare quella morte per accidentale, sperando in un compenso "amoroso" a breve scadenza. Segue poi la seconda Cissie che, trascurata dal marito, il quale si dedica solo al lavoro, lo annega in mare. Anche lei si rivolge quindi a Madgett, il quale protesta, ma acconsente infine a redigere un certificato compiacente. Intanto Smut, figlio adolescente del medico, consigliato dalla ragazzina che conta le stelle, della quale è invaghito, pratica su se stesso la circoncisione. Mentre in paese ormai tutti sono indignati per queste incredibili morti e relativi certificati, anche la terza Cissie Colpitts, giovanissima. incinta e sposata da pochi giorni, ma già delusa dal marito Bellamy, lo fa affogare in piscina, dove lui stava cercando di imparare il nuoto. Anche stavolta il medico legale accetta di compilare il falso certificato, però adesso chiede chiaramente il suo compenso alle tre donne, che sono riuscite fino a quel momento ad accontentarlo con vaghe promesse. Ma esse, non volendo subire il ricatto, decidono di approfittare della cerimonia notturna, in cui disperderanno nel fiume le ceneri dei tre mariti uccisi, per annegare anche Madgett, che non sa nuotare, e che, come ipnotizzato, le asseconda. Intanto, essendo morta in un incidente la bambina amata, Smut si impicca ad un albero, usando la corda con cui lei saltava.

Valutazione Pastorale

in questa sulfurea storia di giochi d'amore e di morte, il regista e soggettista Peter Greenaway compone con maestria raffinate immagini di gusto pittorico e si dimostra autore originale, ma è però troppo complicato e cerebrale e il grottesco intrigo, su cui si basa, è veramente perfido. Il significato principale della vicenda è chiaro, e si risolve in una colpevolizzazione della donna (le tre generazioni di Cissie), che viene contrapposta all'uomo nella vita e nell'amore. Le donne crudeli, furbe, sicure di sè riescono infatti a farla franca (pur avendo commesso crimini così evidenti), mentre gli uomini sono tutti sconfitti e annientati, perché più deboli e ingenui. Sono dunque gli innocenti che pagano: muore infatti perfino il ragazzo Smut, suicida per amore di una bambina. Ma se il tema centrale è facilmente comprensibile, non lo sono molte altre cose, che si trovano in questo lavoro: dal gioco dei 100 numeri sparsi nelle immagini, ai continui simboli, che si intrecciano ingarbugliandosi, fino a diventare vere sciarade, e rendendo talvolta il film piuttosto sconcertante. Un dato certo è però che viene presentata una visione della vita così sarcasticamente negativa da essere inaccettabile, come lo sono i quattro omicidi commessi dalle protagoniste col più assoluto cinismo e con la massima indifferenza.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film