HOT SHOTS! 2 *

Valutazione
Accettabile-riserve, Brillante
Tematica
Genere
Farsesco
Regia
Jim Abrahams
Durata
84'
Anno di uscita
1993
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
HOT SHOTS! 2
Distribuzione
Fox
Soggetto e Sceneggiatura
Jim Abrams, Pat Proft
Musiche
Basil Poledorius
Montaggio
Malcom Campbell

Sogg. e Scenegg.: Jim Abrams, Pat Proft - Fotogr.: (normale/a colori) John R. Leonetti - Mus.: Basil Poledorius - Montagg.: Malcom Campbell - Dur.: 84' - Produz.: Bill Badalato

Interpreti e ruoli

Charlie Sheen (Topper Harley), Lloyd Bridges (Tug Benson), Valeria Golino (Ramada Rodhan Hayman), Brenda Bakke (Michelle Rodham Huddleston), Richard Crenna (Denton Walters), Miguel Ferrer (Harbinger), Rowan Atkinson (Dexter Hayman), Ryan Stiles, Michael Colyar, Jerry Haleva, Davil Wohl, Mitchell Ryan

Soggetto

Tug Benson, il rimbecillito presidente degli Stati Uniti, invia tre missioni consecutive in Medio Oriente, per libere i soldati americani, fatti prigionieri dal perfido despota, che vuol così vendicarsi degli Stati Uniti. Ma una dopo l'altra le tre missioni falliscono e i loro componenti vengono fatti prigionieri. Benson decide allora che solo l'eroe "Topper" Harley può riuscire nell'impresa, e incarica il colonnello Denton Walters di trovarlo e convincerlo. Topper viene ritrovato in Tailandia, dove gareggia nella lotta, fra scommettitori urlanti, e parte per il Medio Oriente, alle dipendenze della bionda Michelle Rodham Huddleston agente della CIA, che tenta di fargli scordare la perduta Ramada Rodham Hayman. Mentre Topper ricorda il suo ultimo incontro con l'amatissima e bruna Ramada, che voleva sposare, giunge la notizia che il colonnello Walters imprigionato dal despota è stato torturato. Topper chiede allora al presidente, che intanto sta facendo un mucchio di sciocchezze in un pranzo di gala, di farlo partire subito con la prossima spedizione, per ritrovare Walters. Giunti alla meta, Michelle ordina che l'attacco americano avvenga dalla Jungla, cosa che il nemico non si aspetterà. Intanto, improvvisamente Topper ritrova Ramada, e la donna gli confessa di averlo abbandonato solo perché è sposata con Dexter, celebre eroe di guerra. Avvengono vari buffi combattimenti coi nemici: si battono perfino il presidente Benson con il despota, usando le spade luminose di "Guerre stellari". Topper salva intanto i prigionieri americani, e improvvisamente si scopre che Michelle è una sabotatrice, che è stata compagna di scuola di Ramada, e la odia da allora, e adesso è piena di gelosia per lei a causa di Topper. Frattanto questi riesce a liberare Dexter, che era stato catturato dai nemici, e, per lealtà verso l'eroe, non vuole ora unirsi a Ramada. Dexter risolve però ogni dubbio, perché cade per caso in un precipizio per fare una foto, e muore. Mentre Topper e Ramada sono uniti e felici, il presidente Benson parte in elicottero per tornare in patria, e, per alleggerire il carico, fa buttar fuori dall'alto un pianoforte.

Valutazione Pastorale

il film è formato da una serie continua di brevi parodie demenziali, che si riferiscono ad opere note: da "Lilli e il vagabondo" a "Rambo"; da "Guerre stellari" a "Casablanca". A volte, come nel caso di "Rambo", prende in giro il genere di lavori che sembra fatto apposta per essere canzonato. Spesso le trovate sono assai brillanti e divertenti. Nello scorrere della vicenda, sempre piena di pasticci e buffonate, si notano alcune grossolanità, che motivano le riserve. Il lato debole di questo film è nella interpretazione dei protagonisti: Valeria Golino (Ramada) non sa trovare alcun accento di ironia, e Charlie Sheen (Topper) è spesso inespressivo. Molto meglio recitano gli attori dei ruoli secondari, specie Lloyd Bridges (Benson), Jerry Haleva (il despota) e Richard Crenna (Walters).

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film