IL SAPORE DELLA VITTORIA

Valutazione
Accettabile, semplice
Tematica
Amicizia, Educazione, Famiglia, Sport
Genere
Commedia
Regia
Boaz Yakin
Durata
113'
Anno di uscita
2001
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Remember the Titans
Distribuzione
Buena Vista International Italia
Musiche
Trevor Rabin
Montaggio
Michael Tronik

Orig.: Stati Uniti (2000) - Sogg. e scenegg.: Gregory Allen Howard - Fotogr.(Scope/a colori): Philippe Rousselot - Mus.: Trevor Rabin - Montagg.: Michael Tronik - Dur.: 113' - Produz.: Jerry Bruckheimer, Chad Oman.

Interpreti e ruoli

Denzel Washington (Herman Boone), Will Patton (Bill Yoast), Wood Harris (Big Ju), Ryan Hurst (Bertier), Donald Faison (Petey), Craig Kirkwood (Rev), Ethan Suplee (Louie Lastik), Kip Pardue (raggio di sole), Hayden Panettiere (Sheryl Yoast), Nicole Ari Parker . (Carol Boone)

Soggetto

Alexandria, Virginia, 1971. Quando il dipartimento scolastico decide di accorpare due scuole, frequentate una da bianchi e l'altra da ragazzi di colore, si crea una situazione dalle conseguenze imprevedibili. La verifica arriva subito, quando si tratta di mettere insieme la squadra di football: quello sport é considerato stile di vita, e la squadra deve difendere l'onore e la tradizione dell'istituto. Dalla Carolina del sud arriva Herman Boone, che assume il ruolo di allenatore capo dei T.C. Willimas High Titans, scavalcando Bill Yoast, uno con molti anni di esperienza e moltissimi estimatori. Boone é di colore e il suo compito non si presenta facile. Durante il ritiro di preparazione, decide di metter insieme nelle camerate un bianco e un nero a fianco, così da farli conosce meglio l'un l'altro; poi impone agli allenamenti ritmi durissimi e non ha indulgenze per nessuno, li fa svegliare e correre di notte, li porta a Gettysburgh, dove la guerra civile visse il suo momento più tragico. I ragazzi riescono a farernizzare, ma quando tornano in città, la realtà sembra riprendere il sopravvento: molte incomprensioni, e sassi tirati contro la casa di Boone e della sua famiglia. Comincia il campionato, e la squadra si comporta bene. Tre vittorie, il successo nella finale del campionato regionale, dopo altri equivoci e liti. Mentre festeggiano, Bertier ha un incidente stradale e rimane paralizzato alle gambe. Arriva la finalissima e i Titans vincono.

Valutazione Pastorale

Prima dei titoli di coda, alcune didascalie ricordano quello che è successo in seguito ai personaggi appena visti. Serve a chiarire che siamo di fronte ad una storia 'vera': i fatti sono realmente successi, e molti dei protagonisti sono tuttora viventi. Storia vera e, quindi, maggior forza al messaggio che invia: che non è certamente nuovo, affrontato e visto in tanti altri titoli ( anche con Denzel Washington attore principale), ma non per questo meno importante. Si tratta di denunciare il razzismo e di fare opera a favore dell'integrazione: attraverso lo sport, la convivenza, la migliore conoscenza reciproca. Lo sport di squadra poi diventa fattore aggregante di educazione, e evidenzia un preciso valore formativo. Non mancano certo i consueti toni enfatici, ma il film, mentre ci sollecita a recuperare lo scenario dei primi anni '70, é anche attuale: il razzismo nello sport é tutt'altro che scomparso. Accanto ad una battuta un po' forzata sul ruolo della chiesa detta dalla madre di uno dei ragazzi, rimangono ben presenti gli altri temi: lo sport, si diceva, e poi la fatica, l'amicizia, la lealtà, il sacrificio. Tutto detto con estrema semplificazione dei contenuti. Dal punto di vista pastorale , il film é da valutare positivamente, accettabile e semplice nello svolgimento complessivo. UTILIZZAZIONE: il film é da utilizzare in programmazione ordinaria. Da proporre ai ragazzi in occasioni ricreative, ma anche educative, per richiamare in modo diretto gli argomenti sopra indicati.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film