IL SEME DELLA DISCORDIA

Valutazione
Inconsistente, superficialità
Tematica
Aborto, Donna, Matrimonio - coppia, Sessualità
Genere
Commedia
Regia
Pappi Corsicato
Durata
85'
Anno di uscita
2008
Nazionalità
Italia
Distribuzione
Medusa Film
Musiche
brano di autori vari
Montaggio
Giogiò Franchini

Orig.: Italia (2008) - Sogg. e scenegg.: Pappi Corsicato in collaborazione con Massimo Gaudioso - Fotogr.(Panoramica/a colori): Ennio Guarnieri - Mus.: brano di autori vari - Montagg.: Giogiò Franchini - Dur.: 85' - Produz.: Marco Poccioni, Marco Valsania per Rodeo Drive in collaborazione con Medusa.

Interpreti e ruoli

Caterina Murino. (Veronica), Alessandro Gassman (Mario), Michele Venitucci (Gabriele), Martina Stella . (Nike), Valeria Fabrizi (madre di Veronica), Isabella Ferrari (Monica), Angelo Infanti (padre di Veronica), Monica Guerritore (androloga), Iaia Forte (amante di Mario), Rosalia Porcaro (altra amante di Mario), Eleonora Pedron (ragazza di Gabriele), Lucilla Agosti (ballerina)

Soggetto

A Napoli Veronica, che insieme alla mamma gestisce un negozio di abbigliamento, scopre di essere incinta proprio quando viene confermato che suo marito Mario é sterile. Dopo una lunga serie di ricerche e di equivoci, e mentre Mario si intrattiene con altre donne, Veronica riesce a ricostruire i fatti. Dopo un'aggressione subita al rientro a casa di notte, Gabriele, la guardia giurata di sorveglianza al condominio da sempre attratto di lei, aveva approfittato del momento per avere un rapporto in incognito. Veronica tiene il figlio, nel frattempo Gabriele si sposa con la sua fidanzata e hanno a loro volta un bambino. Ecco i due piccoli, maschio e femmina, intenti a giocare insieme nel baby parking di un centro commerciale.

Valutazione Pastorale

A Venezia 2008 é passato come quarto e ultimo italiano in concorso. E' una commedia di taglio brillante/ironico/sarcastico e quindi poteva servire a compensare l'infinita serie di titoli seriosi e lamentosi che hanno afflitto la sezione principale. Il bersaglio, purtroppo, è stato mancato. A fronte della indubbia vivacità della cornice ambientale, della fotografia dai colori scoppiettanti, dei simpatici richiami ad un clima anni '60 (con citazioni e conseguente colonna sonora), il resto é incongruo, affrettato, anonimo. Si avverte che Corsicato tratta i temi della coppia, del figlio, della maternità/paternità, dell'aborto possibile con noncuranza, come spunto per una comicità facile e il più delle volte scontata (si veda la sequenza di Veronica nel negozio con la finta suora). Belli gli interpreti, bello il contorno di una Napoli astratta e quasi futurista, ma niente si risolve, perché niente si racconta. E l'umorismo é di respiro corto. Dal punto di vista pastorale, il film é da valutare come inconsistente e segnato da superficialità.

Utilizzazione

Il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria con attenzione per la presenza di minori e tenendo presente quanto detto sopra sul suo modesto livello. Attenzione é da tenere anche per i più piccoli in vista di passaggi televisivi o di uso di VHS e DVD.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film - SerieTV