INTRIGO A BERLINO

Valutazione
Accettabile, semplice
Tematica
Cinema nel cinema, Spy-story
Genere
Drammatico
Regia
Steven Soderbergh
Durata
107'
Anno di uscita
2007
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
The Good German
Distribuzione
Warner Bros Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Paul Attanasio tratto dal romanzo "Il buon patriota" di Joseph Kanon
Musiche
Thomas Newman
Montaggio
Mary Ann Bernard

Orig.: Stati Uniti (2006) - Sogg.: tratto dal romanzo "Il buon patriota" di Joseph Kanon - Scenegg.: Paul Attanasio - Fotogr.(Normale/B&N): Peter Andrews - Mus.: Thomas Newman - Montagg.: Mary Ann Bernard - Dur.: 107' - Produz.: Ben Cosgrove, Gregory Jacobs, Steven Soderbergh.

Interpreti e ruoli

George Clooney (cap. Jacob 'Jake' Geismer), Cate Blachett (Lena Brandt), Tobey Maguire (Tully), Leland Orser (Bernie Teitel), Tony Curran (Danny), Beau Bridges (col. Muller), Robin Weigert (Hannelore), Dave Power (ten. Schaeffer), Dominic Comperatore (Levi), Don Pugsley (Gunther Behn), Ravil Isaynov . (gen. Sikorsky)

Soggetto

Germania, 1945. Con l'incarico di seguire la conferenza di Potsdam, il reporter americano Jake Geismar arriva a Berlino. Lui in realtà spera di ritrovare Lena, la ragazza tedesca di cui è innamorato e che ha da tempo perso di vista. Tully, un soldato americano incaricato di fargli da autista e amico di Lena, viene trovato morto. Dal canto suo, Lena insiste a dire che il suo legittimo marito é morto, ma in realtà é nascosto. Jake è costretto ad indagare tra altissimi rischi, fin quando apprende che Lena, da ebrea, non aveva esitato a denunciare dodici ebrei alla Gestapo, e che sul marito, scienziato nucleare, hanno messo gli occhi gli americani con l'obiettivo di fargli riprendere gli esperimenti bellici, una volta calmate le acque.

Valutazione Pastorale

La scelta del Bianco e Nero è senz'altro azzeccata, e le citazioni di quel genere 'spy story' che rimanda a "Casablanca" e dintorni sono talmente volute da rischiare la filologia. Si sente che Soderbergh e Clooney sono affezionati a quei film di una volta, e il loro impegno (registico e attoriale) é preciso e coerente. Qualcosa purtroppo non funziona a livello di trama. Il copione appare un po' incongruente, forse troppo 'facile' e nel finale annoia. Resta un bell'esercizio di stile, e l'obiettivo, raggiunto, di ricreare quel clima di ambiguità e di paura che regnavano nella Berlino disastrata a fine guerra. Dal punto di vista pastorale, il film é da valutare come accettabile, e nell'insieme semplice. UTILIZZAZIONE: il film é da utilizzare in programmazione ordinaria e da recuperare in occasione di rassegne sul genere 'spy story'.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film