LA COSA

Valutazione
Futile, grossolano
Tematica
Fantascienza, Violenza
Genere
Horror
Regia
Matthia van Heiningen Jr.
Durata
103'
Anno di uscita
2012
Nazionalità
Canada, Stati Uniti
Titolo Originale
The Thing
Distribuzione
Universal Pictures International Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Eric Heisserer tratto dal racconto "Who Goes There" di John W. Campbell jr.
Musiche
Marco Beltrami
Montaggio
PeterBoyle, John Griffith, Julian Clarke

Orig.: Stati Uniti/Canada (2011) - Sogg.: tratto dal racconto "Who Goes There" di John W. Campbell jr. - Scenegg.: Eric Heisserer - Fotogr.(Scope/a colori): Michael Abramowicz - Mus.: Marco Beltrami - Montagg.: PeterBoyle, John Griffith, Julian Clarke - Dur.: 103' - Produz.: Marc Abraham, Eric Newman- VIETATO AI MINORI DI 14 ANNI.

Interpreti e ruoli

Mary Elizabeth Winstead (Kate Loyd), Eric Christian Olsen (Adam Finch), Joel Edgerton (Sam Carter), Adewale Akinnuove Agbale (Derek Jameson), Ulrich Thomsen (dott. Sander Halvorson), Paul Braunstein (Griggs), Trond Espen Seim (Edvard Wolner), Kim Bubbs (Juliette), Jan Gunnar Raise (Olav), Stig Henrik Hoff (Peder)

Soggetto

In una remota stazione dell'Antartico, un gruppo di ricercatori trova le tracce di un manufatto di origine misteriosa. Alla ricerca di ulteriori conferme, alcuni componenti della spedizione individuano una presenza all'interno di un blocco di ghiaccio e cercano di raggiungerla. Dal contenitore esce una creatura orribile, mutante e incontrollabile. Tutto il gruppo ne rimane vittima, tranne la dottoressa Kate...

Valutazione Pastorale

Tutto resta sullo sfondo, proprio a rappresentare altre epoche: sia "La cosa da un altro mondo" di Nyby/Hawks (1952) sia "La cosa" di John Carpenter (1982). Nessun legame. Qui siamo dentro quel cinema che riscalda minestre già consumate e vi aggiunge solo la novità (nel frattempo intervenuta) degli effetti speciali. Il ribrezzo di questi vivacizza il racconto per 5 minuti, poi la ripetizione interviene ad azzerare la suspence. All'interno del genere 'horror' siamo nel livello medio/basso che ruota intorno alla vecchia concezione dell'alieno come nemico feroce, violento, orrido da vedersi. Ninte di più pèer un film che, dal punto di vista pastorale, è da valutare come futile e nell'insieme grossolano.

Utilizzazione

L'utilizzazione è da riservare agli appassionati del genere, non c'è dubbio, meglio se in occasioni mirate e specifiche. Per il resto è da evitare, con maggiore attenzione nei confronti di minori e piccoli in vista di passaggi televisivi o di uso di dvd e di altri supporti tecnici.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film - SerieTV