MR. DEEDS

Valutazione
Accettabile, semplice
Tematica
Avidità, Cinema nel cinema, Denaro, Solidarietà-Amore
Genere
Commedia
Regia
Steven Brill
Durata
91'
Anno di uscita
2003
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Mr. Deeds
Distribuzione
Columbia Tristar Films Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Tim Herlihy adattamento dal film "E' arrivata la felicità" di Frank Capra basato su una storia di Clarence Budington Kelland
Musiche
Teddy Castellucci
Montaggio
Jeff Gourson

Orig.: Stati Uniti (2002) - Sogg.: adattamento dal film "E' arrivata la felicità" di Frank Capra (1936) basato su una storia di Clarence Budington Kelland - Scenegg.: Tim Herlihy - Fotogr.(Normale/a colori): Peter Lyons Collister - Mus.: Teddy Castellucci - Montagg.: Jeff Gourson - Dur.: 91' - Produz.: Sid Ganis, Jack Giarraputo.

Interpreti e ruoli

Adam Sandler (Longfellow Deeds), Winona Ryder (Babe), Peter Gallagher (Chuck), Jared Harris (Mac), John Turturro (Emilio), Steve Buscemi (occhi storti), Allen Covert., Erick Avari, Peter Dante.

Soggetto

Longfellow Deeds vive a Mandrake Falls, una cittadina dove gestisce un pub ed è ben voluto e amato da tutti. Un giorno una inattesa notizia sconvolge la tranquilla vita del paese: un lontano zio di Deeds è morto e lui é l'unico erede di un immenso matrimonio. Deeds deve dunque partire alla volta di New York, dove ha sede la società del defunto, per prendere possesso dell'eredità. Essendo divenuto all'improvviso uno dei più ricchi d'America, Deeds diventa inevitabilmente bersaglio della stampa e di tutti quegli avvoltoi che cercano di approfittare della situazione. Ad accanirsi contro di lui in modo particolare c'é una giornalista di nome Babe, che lo avvicina e si finge una maestrina timida per realizzare uno scoop esclusivo. Deeds si innamora di lei, poi scopre la beffa e decide di tornare a casa, rinunciando a tutto. Babe, che non aveva messo in conto di innamorarsi a sua volta, lo raggiunge nei boschi, cade, lui la salva dal ghiaccio ma la repinge ancora fino a quando non viene informato sulla dannosa destinazione dei soldi che erano suoi. Deeds allora torna a New York, sistema le cose nel migliore dei modi a vantaggio del cameriere Emilio, forse figlio non riconosciuto dello zio, e torna a Mandrake Falls. Dedds e Babe sono insieme nel pub-pizzeria.

Valutazione Pastorale

Nei titoli si legge: "adattamento dal film 'E' arrivata la felicità' di Frank Capra (1936). Se la storia, pur adattata ai giorni nostri, conserva elementi comuni, a mancare del tutto qui rispetto ad allora é, naturalmente, la forza di convinzione che Capra trasmetteva nelle immagini, la sua voglia caparbia e pura di raccontare favole facendole sembrare vere, o meglio di farci dimenticare che erano non-vere. Ora la favola diventa favoletta, anzi storiellina esile e indifesa, scontata e prevedibile senza molte alternative. L'ingenuo Deeds, l'ancora più ingenua cittadina di provincia; la perfida Babe, la cinica New York: lo scontro, si sa, si risolve a favore dei primi. Perdono i cattivi, vincono i buoni: sogno paradossale su purezza, fiducia, voglia di recuperare fanciullezza. Regia e recitazione modeste e film che, dal punto di vista pastorale, è comunque da valutare come accettabile, e sostanzialmente semplice. UTILIZZAZIONE: il film è da utilizzare in programmazione ordinaria, e da recuperare come passatempo scorrevole e poco impegnativo.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film