The Aeronauts

Valutazione
Brillante, Consigliabile, Adatto per dibattiti
Tematica
Donna, Scienza
Genere
Avventura
Regia
Tom Harper
Durata
100'
Anno di uscita
2020
Nazionalità
Gran Bretagna
Titolo Originale
Id.
Distribuzione
Lucky Red
Soggetto e Sceneggiatura
Tom Harper, Jack Thorne
Fotografia
George Steel
Musiche
Steven Price (II)
Montaggio
Mark Eckersley
Produzione
Tom Harper, David Hoberman, Todd Lieberman, Richard Hewitt, Nick O'Hagan, Jack Thorne,

Interpreti e ruoli

Eddie Redmayne (James Glaisher), Felicity Jones (Amrelia Wren), Tim Mc Innerny (Airy), Tom Courtenay (Arthur Glaishery), Vincent Perez (Pierre), Rebecca Front (La zia Frances)

Soggetto

Londra, 1862. James Glaisher, pioniere della meteorologia, vorrebbe studiare da vicino le dinamiche atmosferiche. Per farlo gli servono un pallone aerostatico e, soprattutto, un pilota. Amelia Wren è la persona che fa al caso suo: moglie intrepida di un pilota esperto, morto tragicamente due anni prima per salvarla, accetta di accompagnarlo in questa avventura scientifica….

Valutazione Pastorale

Presentato alla 14a Festa del Cinema di Roma nel 2019, “The Aeronauts” è passato direttamente alla piattaforma Prime Video di Amazon senza il percorso in sala. Scritto e diretto da Tom Harper (regista televisivo di “Guerra e pace” della BBC del 2015), il film ha riunito sullo schermo Felicity Jones e Eddie Redmayne dopo il premiatissimo “La teoria del tutto” del 2014. “The Aeronauts” racconta la storia dell’avventuriera Amelia Wren (Jones) - personaggio di fantasia, il cui nome è, però, un tributo ad Amelia Earhart, celebre aviatrice statunitense - che, nella Londra del 1862, sfida la natura con imprese in mongolfiera e, insieme allo scienziato James Glaisher (Redmayne), si lancia in un viaggio sui cieli dell’Inghilterra per superare i limiti dell’esperienza umana e ottenere così informazioni pionieristiche per la nascente meteorologia. Un film in puro stile britannico, dalla confezione formale impeccabile ed elegante, che si muove sul binario del racconto edificante, sottolineando il ruolo della donna nella società e il valore della scienza. Un’opera avvincente, pulita, che funziona bene tanto per le interpretazioni quanto per la regia vivace; un buon racconto, educational, senza troppi scossoni o sussulti, che dal punto di vista pastorale è consigliabile, brillante e per dibattiti.

Utilizzazione

Il film è da usare nella programmazione ordinaria anche come occasione per ribadire il ruolo della scienza e del contributo femminile nella storia e nella società.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film