UNA BIONDA IN CARRIERA

Valutazione
Accettabile, semplicistico
Tematica
Animali, Donna, Politica-Società
Genere
Commedia
Regia
Charles Herman-Wurmfeld
Durata
95'
Anno di uscita
2004
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Legally blonde 2
Distribuzione
20th Century Fox Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Kate Kondell Amanda Brown, Eve Ahlert, Dennis Drake, Kate Kondell basato sui personaggi creati da Amanda Brown
Musiche
Rolfe Kent
Montaggio
Peter Teschner

Orig.: Stati Uniti (2003) - Sogg.: Amanda Brown, Eve Ahlert, Dennis Drake, Kate Kondell basato sui personaggi creati da Amanda Brown - Scenegg.: Kate Kondell - Fotogr.(Panoramica/a colori): Elliot Davis - Mus.: Rolfe Kent - Montagg.: Peter Teschner - Dur.: 95' - Produz.: Marc Platt Productions, Type A.Films.

Interpreti e ruoli

Reese Witherspoon (Elle Woods), Sally Field (Victoria Rudd), Regina King (Grace Rossiter), Jennifer Coolidge (Paulette), Bruce McGill (Stanford Marks), Dana Ivey (Libby Hauser), Jessica Cauffiel (Margot), Luke Wilson (Emmett Richmond), Alanna Ubach (Serena McGuire)

Soggetto

A Boston Elle Woods, dopo la laurea ad Harvard, lavora con successo in un prestigioso studio legale ed è impegnata nei preparativi per il matrimonio con Emmett, il ragazzo dei suoi sogni. Stravagante nei comportamenti, Elle ci tiene ad invitare alle nozze anche la madre di Bruiser, il suo adorato cagnolino chihuahua. Un investigatore riesce a ritrovarla e, quando si reca sul posto, Elle deve constatare amaramente che lei e altri cani della razza vengono usati per la sperimentazione di cosmetici da parte di un'azienda cliente dello studio. Messasi in urto con il titolare e subito licenziata, Elle non si scoraggia e va a Washington, decisa a farsi ascoltare dal Congresso. Nella capitale Elle si appoggia all'ufficio del deputato Victoria Rudd e in particolare a Grace, una dello staff che mostra per lei molta ostilità. Per Elle e la sua causa animalista comincia un periodo molto difficile, fatto di sotterfugi, doppigiochi, invidie, scambi di favori: la politica insomma, che però Elle, senza mai perdersi d'animo, cerca di riportare agli originari principi di Abramo Lincoln. Con il suo sorriso e il suo entusiasmo, Elle fa breccia prima nella Commissione Energia e Commercio poi nell'aula dei senatori. La legge che impedisce le sperimentazioni sugli animali viene approvata. Elle torna a casa. Finalmente può sposarsi con Emmett.

Valutazione Pastorale

Il racconto riprende da dove era rimasto il precedente "La rivincita delle bionde" (2002, cfr. la scheda): Elle si è messa in evidenza come avvocato dotato di ingegno e si è fidanzata con Emmett. Da qui la carriera all'interno dello studio legale e l'imminente matrimonio. Partendo da uno spunto politicamente molto corretto (la fine della sperimentazione sugli animali), il copione finisce poi per giocare tutte le carte sul tema della 'svampita contro tutti', dell'ingenua che non crede al marcio dei grandi principi ideali e aiuta le persone a venire allo scoperto, a ritrovare il piacere della verità e quindi a riaffermare la bontà di un sistema che deve solo avere il coraggio di parlare a cuore aperto. Così, nella frivolezza dei vestiti color fragola, la vicenda riesce a toccare argomenti seri sia pure sempre in forma di favola, cercando a tal punto il riferimento a Frank Capra da citare esplicitamente un passaggio di "Mr. Smith va a Washinghton". Reese Witherspoon come James Stewart? Non esageriamo, ma il genere è quello. Il film, in alcuni momenti fin troppo leggero e tirato via, é nell'insieme scorrevole, animato da buone intenzioni e dal punto di vista pastorale é da valutare come accettabile e certamente semplicistico. UTILIZZAZIONE: il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria, e proposto come occasione di passatempo di facile fruizione.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film - SerieTV