UNA FOLLE STAGIONE D’AMORE

Valutazione
Ambiguità, Discutibile, dibattiti
Tematica
Giovani
Genere
Drammatico
Regia
Antonia Bird
Durata
96'
Anno di uscita
1997
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
MAD LOVE
Distribuzione
Buena Vista International
Soggetto e Sceneggiatura
Paula Milne
Musiche
Andy Roberts
Montaggio
Jeff Freeman

Orig.: Stati Uniti (1995) - Sogg. e Scenegg.: Paula Milne - Fotogr.: (Normale/a colori) Fred Tammes - Mus.: Andy Roberts -Montagg.: Jeff Freeman - Dur.: 96' - Produz.: David Manson - Distri-buz.: Buena Vista International (1997)

Interpreti e ruoli

Chris O' Donnel (Matt Leland), Drew Barrymore (Casey Roberts), Joan Allen (Margaret Roberts), Kevin Dunn ( Clifford Leland), Jude Ciccolella (Richard Roberts), T. J. Lowther (Adam Leland), Amy Saka-sitz (Joanna Leland), Matthew Lillard, Liev Schreiber, Robert Nadir, Richard Chaim.

Soggetto

I giovani Matt e Casey si incontrano al liceo e si innamorano appassionatamente. Matt è un tipo tranquillo e pensa a studiare per entrare all'università. Casey è inquieta e ribelle, ha un equilibrio instabile e non accetta di essere ricoverata. Dall'ospedale i due ragazzi scappano, prendono una macchina e fuggono fuori città. Viaggiano senza una meta, cercando rischi, affrontando imprevisti, sentendosi via via più vivi e innamorati. Ma Casey ben presto accusa sbandamenti, ha bisogno di medicine e Matt, dopo una prima telefonata della quale si era pentito, chiama di nuovo i genitori di lei che vengono a prenderla per riportarla in ospedale. Tempo dopo, da Chi-cago, Casey scrive a Matt una lettera in cui lo informa di essere guarita e di conservare un bellissimo ricordo della loro fuga d'amore.

Valutazione Pastorale

Il nucleo di fondo della storia è rappresentato dal sentimento che nasce tra due giovani alla scoperta dell'amore come momen-to di esplosione della vita, e da una certa immaturità dei genitori non in gra-do di gestire con saggezza la situazione. Il film propone ancora una volta il contrasto tra responsabilità e valori, tra convenzione e ribellione. Dove fini-scono i primi? Dove cominciano i secondi? E nell'amore è possibile seguire sempre un filo logico e razionale? Sono interrogativi che il film lascia irrisol-ti, creando, dal punto di vista pastorale, qualche ambiguità. Il problema comunque merita di essere dibattuto e, in tal senso, gli spunti di riflessione non mancano. Utilizzazione: tenendo presenti i rilievi sopra esposti, il film può essere uti-lizzato in programmazione ordinaria con attenzione per i minori. Adatto invece, come si diceva prima, per dibattiti e approfondimenti su temi quali: giovani e famiglia, giovani e società, il senso della responsabilità, e altri.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film