AMORE SENZA CONFINI – Beyond borders

Valutazione
Accettabile-riserve, superficialità
Tematica
Donna, Guerra, Malattia, Politica-Società, Povertà-Emarginazione, Solidarietà-Amore
Genere
Drammatico
Regia
Martin Campbell
Durata
127'
Anno di uscita
2004
Nazionalità
Stati Uniti
Distribuzione
Eagle Pictures
Musiche
James Horner
Montaggio
Nicholas Beauman

Orig.: Stati Uniti (2003) - Sogg. e scenegg.: Caspian Tredwell Owen - Fotogr.(Scope/a colori): Phil Meheux - Mus.: James Horner - Montagg.: Nicholas Beauman - Dur.: 127' - Produz.: Dan Halsted, Lloyd Phillips.

Interpreti e ruoli

Angelina Jolie (Sarah Jordan), Clive Owen (Nick Callahan), Teri Polo (Charlotte Jordan), Linus Roache (Henry Bauford), Noah Emmerich (Elliott Hauser), Yorick van Wageningen (Jan Steiger)

Soggetto

Nel 1984 Sarah Jordan, americana, vive a Londra dove sposa il figlio di una ricca famiglia. Una sera ad un ballo di beneficenza all'improvviso irrompe in sala Nick Callahan, un medico che tiene per mano un bambino di colore magro e denutrito. Nick rovescia sui presenti la rabbia delle ingiustizie che incontra tutti i giorni e la difficoltà di fare fronte a problemi di immane portata: fame, malattie, morte nelle zone abbandonate dell'Africa, e non solo. Nick viene allontanato e costretto a ritirarsi, ma Sarah, colpita dal suo coraggio, sente di voler conoscere da vicino quelle situazioni. Lasciati il marito e un figlio piccolo, arriva in un campo profughi in Africa, dove, dopo qualche diffidenza, conquista la fiducia di Nick. Finito il periodo previsto, Sarah torna a Londra. Nel 1989, nel periodo della crisi economica, il marito è disoccupato, mentre lei lavora all'UNHCR (Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati). Avendo intuito il tradimento di lui con una ragazza portata a casa, Sarah riparte e stavolta arriva in Cambogia, dove raggiunge Nick. Qui il medico viene scoperto a trasportare armi. Sarah lo rimprovera furiosamente ma, dopo l'uccisione dell'amico Elliott, trovano un momento di avvicinamento e si baciano. Più avanti nel 1995, Nick é in Cecenia, dove imperversa la guerra. Sarah, che ha anche una bambina, non è in grado di restare ferma, e, aiutata dalla sorella giornalista, arriva in quella zona ad alto rischio. Condotta dal trafficante Steiner in mezzo ai guerriglieri ceceni, Sarah raggiunge Nick e insieme provano a scappare. Ma lei nella fuga mette il piede sopra una mina e scoppia. Ora Nick è a Londra e va verso la casa di Sarah. La bambina che suona il piano, la seconda di Sarah, è in realtà figlia sua.

Valutazione Pastorale

Il titolo italiano, questa volta, va bene. Sintetizza esattamente quello che il film propone: una storia d'amore sullo sfondo di fatti tragici. Insomma di nuovo il binomio amore/morte, o amore/guerra, o amore/ passione impossibile. Comunque sia il drammone sentimentale domina, assumendo gli aspetti d'azione come pretesti per ricamare sul dipanarsi dell'impossibile sentimento. Più va in giro per il mondo (Africa, Cambogia, Cecenia...), più la storia diventa appicicaticcia e artificiosa, troppo condizionata dall'improvvisa presa di coscienza della protagonista e dai suoi slanci romanticheggianti, per giustificare i quali il copione prevede un marito imbelle con amante e una figlioletta che lo stesso marito crede sua e invece è del bel medico. Ce ne è abbastanza sotto il profilo narrativo per dire che si tratta di un romanzone d'appendice, dal fondo del quale, con qualche sforzo, si può provare a ricavare qualche appiglio che induca a parlare dei serissimi problemi che fanno da cornice: la tragedia di popoli che vivono dentro guerre senza fine, il dolore che attanaglia vite che tali non possono essere definite, la dignità umana sempre calpestata. Argomenti così forti che comunque, dal punto di vista pastorale, inducono a non poter liquidare il film e a valutarlo come accettabile, sia pure con riserve per la costante, eccessiva superficialità che ne caratterizza la realizzazione. UTILIZZAZIONE: il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria, con attenzione per la presenza di minori. Stessa attenzione è da tenere in vista di passaggi televisivi e di utilizzo di VHS e DVD.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film