BENVENUTO A BORDO

Valutazione
Brillante, Consigliabile
Tematica
Il comico, Mare
Genere
Commedia
Regia
Eric Lavaine
Durata
102'
Anno di uscita
2012
Nazionalità
Francia
Titolo Originale
Benvenue à bord
Distribuzione
Eagle Pictures
Musiche
Jean Michel Bernard
Montaggio
Vincent Zuffranieri

Orig.: Francia (2011) - Sogg. e scenegg.: Eric Lavaine, Héctor Cabello Reves - Fotogr.(Scope/a colori): Stéphane Le Parc - Mus.: Jean Michel Bernard - Montagg.: Vincent Zuffranieri - Dur.: 102' - Produz.: Francois Cornuau, Vincent Roget.

Interpreti e ruoli

Valerie Lemercier. (Isabelle), Gerard Darmon (Richard Morena), Franck Dubosc (Rémy Pasquier), Luisa Ranieri (Margarita Cavallieri), Lionnel Astier (Jerome Berthelot), Elisa Servier (Caroline Berthelot), Philippe Lellouche (William), Jean Michel Lahmi (pignolo), Guilaine Londez (Pignola), Elisabeth Margoni (Gabriella), Shirley Bousquet (moglie del giocatore al casinò), Francois Vincentelli . (giocatore al casino)

Soggetto

Quando capisce che il suo capo, con cui ha una relazione, la lascia senza una parola, Isabelle pensa di vendicarsi assumendo il poco affidabile Rémy come animatore per la crociera in fase di partenza. Nella lussuosa nave, tra tanti passeggeri, la comandante Margarita e altri componenti dello staff si instaurano rapporti conflittuali, affetti non dichiarati, gelosie varie. Il modo di fare stralunato di Remy irrita non poco tutti ma alla lunga la sua capacità comunicativa vince su ogni ostacolo. E alla fine del viaggio molte coppie si sono unite e consolidate.

Valutazione Pastorale

Forse c'è sempre Feydeau nella naturale costruzione della commedia leggera francese. Anche qui l'intreccio è dominato da equivoci, scambi di persone, rovesciamento dei ruoli, secondo un percorso che punta molto sull'unità di ambiente (la nave da crociera) per creare situazioni varie all'insegna dell'ironia e del paradosso virato sul sarcasmo. Si gioca su tradimenti e piccole vendette senza grandi novità ma anzi tenendosi stretti ad una comicità 'vecchio stile' con qualche spruzzata di aggiornamento un po' meno sorvegliato. Il ritmo è scorrevole e simpatico, con un occhio forse prevedibile ma convinto verso il lieto fine. Dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come consigliabile e nell'insieme brillante.

Utilizzazione

Il film è da utilizzare in programmazione ordinaria e in altre occasioni come spettacolo simpatico, spigliato e di facile fruizione.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film