BLOWN AWAY – FOLLIA ESPLOSIVA ***

Valutazione
Accettabile-riserve, Crudezze
Tematica
Genere
Poliziesco
Regia
Stephen Hopkins
Durata
108'
Anno di uscita
1994
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
BLOWN AWAY
Distribuzione
U.I.P.
Soggetto e Sceneggiatura
Joe Batteer, John Rice John Rice, Joe Batteer, M. Jay Roach
Musiche
Alan Silvestri
Montaggio
Timothy Wellburn

Sogg.: John Rice, Joe Batteer, M. Jay Roach - Scenegg.: Joe Batteer, John Rice - Fotogr.: (scope/a colori) Peter Levy - Mus.: Alan Silvestri - Montagg.: Timothy Wellburn - Dur.: 108' - Produz.: John Watson, Richard Lewis, Pen Densham

Interpreti e ruoli

Jeff Bridges (Jimmy Dove), Tommy Lee Jones (Ray Gaerity), Lloyd Bridges (Max O' Bannon), Forest Whitaker (Anthony Franklin), Suzy Amis (Kate), John Finn (Capitano Roarke), Stephi Lineburg (Lizzy), Loyd Catlett, Caitlin Clarke, Chris De Oni, Ruben Santago-Hudson

Soggetto

il folle e sanguinario terrorista Ray Gaerity, evaso da un penitenziario in Irlanda del Nord, si è trasferito clandestinamente a Boston, ed insediatosi in una nave in disarmo, il "Dolphin" ha rintracciato indirizzo e telefono del tenente della squadra artificieri Jimmy Dove, visto in televisione dopo che ha brillantemente salvato una ragazza da un attentato dinamitardo. Frattanto Jimmy che si è sposato con la vedova Kate, una violinista dei Bostron Pops, che ha una figlia, Lizzy, ha deciso di ritirarsi, dedicandosi all'insegnamento e lasciando il posto al giovane Anthony Franklin. Ma Ray con un ordigno uccide due membri della squadra e telefona a Jimmy per avvertirlo che non avrà pietà: i due un tempo sono stati insieme nell'IRA. Jimmy è in realtà Liam McGinny, e per impedire a Ray l'ennesima strage d'innocenti civili in Irlanda ha causato accidentalmente la morte di sua sorella, cui era legato sentimentalmente. Anche se Jimmy sventa un attentato contro Franklin, perde il vecchio amico Max O' Bannon, un irlandese vicino di casa, che avendo localizzato Ray è stato da lui imbottito di esplosivi davanti ad una statua di San Sebastiano al porto. Poi Gaerity uccide sotto un ponte anche un altro collega di Jimmy, Blanket. Invano Jimmy manda al mare per precauzione la moglie e la bambina: Ray le rintraccia e sabota la jeep di Kate. Jimmy finalmente scopre il suo nascondiglio, i due lottano ferocemente, ma prima di soccombere, grazie all'intervento del sopraggiunto Franklin, Ray rivela che alla fine del concerto in corso all'Auditorium, Kate con un ordigno verrà uccisa. Mentre Ray muore nell'esplosione del relitto, da lui programmata per Dove, quest'ultimo si precipita con Anthony verso l'Auditorium, ma Kate è già partita con la jeep. Jimmy è costretto a seguirla in moto e, riuscito a saltare sull'automobile, disinnesca, in extremis, il congegno.

Valutazione Pastorale

il cupo desiderio di vendetta, la follia omicida e il disprezzo della vita ed anche la crudezza di certe tentate esecuzioni (quella di porre l'esplosivo nella cuffia e nell'altoparlante dello stereo di Franklin, ad esempio), pur se condannati chiaramente, non mancano di un compiaciuto fascino visivo che rivela più la ricerca dello spettacolare fine a sè stesso che non la denuncia di un atteggiamento pericoloso. La punizione del colpevole e il comportamento del protagonista, che salva il neonato nucleo familiare sono certamente un contrappunto in positivo, così come l'affetto tra Jimmy e Kate, che gli perdona di averle nascosto il suo passato, o l'amicizia tra i colleghi o con Max, ma si coglie chiaramente la subordinazione dell'intera struttura concettuale, e quindi anche etica, della vicenda, allo spettacolo garantito oltrechè dal ritmo incalzante delle sequenze, dalla forza e dalla plasticità delle immagini e dalla bravura degli stunt-men. Grande spettacolo quindi che moralmente richiede delle riserve pur nella positiva soluzione finale. I due protagonisti sono perfetti, come fisico ed espressività, per la parte destinatagli, e tutti i comprimari si muovono egregiamente diretti in un'ambientazione suggestiva.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film