CAPPUCCETTO ROSSO SANGUE

Valutazione
Futile, violento
Tematica
Male, Violenza
Genere
Horror
Regia
Catherine Hardwicke
Durata
99'
Anno di uscita
2011
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Red Riding Hood
Distribuzione
Warner Bros Pictures Italia
Musiche
Brian Reitzel, Alex Heffes
Montaggio
Nancy Richardson, Julia Wong

Orig.: Stati Uniti (2011) - Sogg. e scenegg.: David Leslie Johnson - Fotogr.(Scope/a colori): Mandy Walker - Mus.: Brian Reitzel, Alex Heffes - Montagg.: Nancy Richardson, Julia Wong - Dur.: 99' - Produz.: Jennifer Davisson Killoran, Leonardo Di Caprio, Julie Yorn.

Interpreti e ruoli

Amanda Seyfried . (Valerie), Gary Oldman (padre Solomon), Billy Burke (Cesaire), Shiloh Fernandez (Peter), Max Irons (Henry), Virginia Madsen (Suzette), Lukas Haas (padre August), Julie Christie (nonna), Shauna Kain (Roxanne), Christine Willes (madame Lazar), Adrian Holmes . (capitano)

Soggetto

Nel villaggio medievale di Daggerhorn la giovane Valerie è promessa sposa al rampollo Henry ma è innamorata del taglialegna Peter. La quiete del paese è minacciata da un lupo mannaro che ad ogni luna piena si risveglia e esige un sacrificio umano. L'atteggiamento ostile di padre Solomon rende più vendicativo l'animale, fin quando si scopre che il lupo mannaro durante il giorno ha fattezze umane. A questo punto solo Valerie può arrivare a cambiare le cose...

Valutazione Pastorale

La regista del primo capitolo di "Twilight" prova un'ardita mescolanza tra due suoi precedenti titoli, "Thrirteen" e "Nativity". Ma l'impresa risulta improba e l'impaccio inevitabile. Questa versione dark di Cappuccetto rosso ha qualche indubbia originalità sul piano visivo ma non riesce mai a decollare per quanto riguarda motivazioni, tensione, suspence. Alla lunga il ritmo ristagna, il trapasso temporale tra una vicenda antica e i risvolti psicologici moderni diventa facile e insistito. Niente di nuovo anche per quanto attiene a superstizioni, pseudofede, ritualità. Dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come futile e in molti passaggi violento.

Utilizzazione

Il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria, ben tenendo conto di quanto detto sopra che impone attenzione per un pubblico di non amanti del 'genere', di minori e di bambini: anche in vista di passaggi televisivi o di uso di dvd e di altri supporti tecnici.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film