CARUSO, ZERO IN CONDOTTA

Valutazione
Discutibile, superficialità
Tematica
Adolescenza, Famiglia - genitori figli
Genere
Commedia
Regia
Francesco Nuti
Durata
91'
Anno di uscita
2001
Nazionalità
Italia
Titolo Originale
/////
Distribuzione
Medusa Film
Musiche
Giovanni Nuti,Riccardo Galardini
Montaggio
Ugo De Rossi

Orig.: Italia (2001) - Sogg. e scenegg.: Carla Giulia Casalini, Ugo Chiti, Francesco Nuti - Fotogr.(Panoramica/a colori): Tani Canevari - Mus.: Giovanni Nuti,Riccardo Galardini - Montagg.: Ugo De Rossi - Dur.: 91' - Produz.: Andrea Girombelli, Massimo Roviglioni, Francesco Nuti per Medusa Film e FrancescAndrea.

Interpreti e ruoli

Francesco Nuti (Lorenzo Caruso), Cecilia Dazzi (Olga), Giulia Serafini (Giulia), Elisabette Lohandjola Apamato Cafua (Mary), Lorenzo De Angelis (Diego), Massimo Salvianti (capitano), Antonio Petrocelli (preside), Remo Remotti (Stefano), Carlotta Natoli Anna Maria Malipiero Patrizia Corti . (le donne del passato)

Soggetto

Giovane vedovo, Lorenzo Caruso fa lo psicologo in una città di provincia. Tutto sembra essere tranquillo, fino a quando una mattina i carabinieri si fermano davanti alla sua villetta. Convocato in questura con altri genitori, Lorenzo apprende che Giulia, la figlia adolescente, fa parte di una bay-gang, ruba nei supermercati e ha già raccolto svariate denunce. Lorenzo accusa il colpo, soprattutto per il fatto di non aver mai sospettato alcunchè . Allora, da psicologo, comincia a scavare dentro di sè, nel passato e nel presente. Nel passato, si rivede bambino, quando anche lui faceva piccoli furti e affrontava i rimproveri dei genitori. Nel presente, c'è il problema di non riuscire a capire se sia giusto affrontare una nuova relazione, magari sposarsi di nuovo per avere in casa una presenza femminile, o lasciare le cose come stanno. C'é Olga, che vorrebbe stringere i tempi del loro legame, ma Lorenzo non si decide. E così capita che, il giorno del compleanno di Giulia, a casa si presenta Olga, e poco dopo la ragazzina li sorprende insieme a letto. Intanto la situazione della figlia si è complicata, Al termine di una sparatoria in una sala giochi, viene fuori una pistola che è stata utilizzata per un omicidio. Per scagionare la figlia, Lorenzo si autoaccusa del possesso dell'arma e viene arrestato. Solo più tardi, la testimonianza della domestica lo fa liberare. Lorenzo esce, si ritrova in compagnia di Giulia, e insieme camminano sotto il cielo notturno. Ma accanto a loro c'è anche il Lorenzo 'piccolo'.

Valutazione Pastorale

Dice Francesco Nuti, ancora una volta autore-attore-regista: "Questo è un film che, in maniera leggera, affronta il disagio di una generazione che ame, e anche al personaggio, crea un certo impaccio; ciò probabilmente riguarda anche gli adolescenti nei loro rapporti con gli adulti. Più che altro ad influenzarmi é stato il rapporto tra mio fratello e la figlia, che ha quattordici anni, come Giulia la protagonista della storia". L'argomento quindi è quello del rapporto padre-figlia, sul consueto sfondo dello smarrimento di genitori che sono diventati adulti con le frustrazioni seguite al crollo di idologie e utopie di vario tipo, e della conseguente confusione di figli, non di rado costretti ad essere più maturi dei genitori stessi. Non che l'argomento non sia attuale; é che il taglio comico-grottesco scelto da Nuti risulta più funzionale ad una storiella di facile consumo, che non utile all'approfondimento delle sfaccettature del tema centrale. Qualche minima notazione azzeccata su certe esagerazioni nei costumi e nelle abitudini emerge qua e là, qualche risata scatta, ma il resto naviga a vista nello sterotipo e nel ripetitivo. Andamento quindi a corrente alternata per un film che, dal punto di vista pastorale, è da valutare come discutibile, segnalandone la superficialità come il tratto più costante. UTILIZZAZIONE: il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria, tenendo conto del livello modesto della realizzazione. Non si segnala per altre possibili proposte.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film