CIMITERO VIVENTE 2

Valutazione
Inaccettabile, Malsano
Tematica
Genere
Horror
Regia
Mary Lambert
Durata
97'
Anno di uscita
1993
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
PET SEMATARY II
Distribuzione
U.I.P.
Soggetto e Sceneggiatura
Richard Outten
Musiche
Mark Governor
Montaggio
Tom Finan

Sogg. e Scenegg.: Richard Outten - Fotogr.: (normale/a colori) Russell Carpenter - Mus.: Mark Governor - Montagg.: Tom Finan - Dur.: 97' - Produz.: Ralph S. Singleton - Vietato ai minori degli anni 14

Interpreti e ruoli

Edward Furlong (Jeff Matthews), Anthony Edwards (Chase Matthews), Clancy Brown (Gus Gilbert), Darlanne Fluegel (Renèe Hallow), Jared Rushton (Clyde), Lisa Waltz (Amanda Gilbert), Sarah Trigger (Marjorie Hargrove), Jason Mc Guire (Drew Gilbert), David Ratajczak, Reid Binion, Jim Peck

Soggetto

a Los Angeles, in presenza del figlio Jeff, muore sul set, per un incidente, l'attrice Renèe Hallow. Il marito, Chase Matthews, veterinario, la fa seppellire nella città natale, Ludlow, nel Maine, dove si trasferisce riaprendo un vecchio dispensario per animali. A scuola Jeff, che mal sopporta la giovane governante Marjorie Hargrove, fa amicizia con Drew, figliastro dello sceriffo Gus Gilbert, antico rivale in amore di Chase, che ha sposato la madre di Drew, Amanda. Intanto a scuola, un compagno, il violento e maligno Clyde, inizia a tormentare Jeff e a picchiarlo. Poichè il cane di Drew, Zowie, attaccando i conigli di Gus, è stato ucciso, Drew e Jeff vanno a seppellire il cane presso un cimitero indiano, dove si dice i morti risorgano. Il cane infatti ritorna trasformato in zombie, e quando Gus picchia il figliastro perchè è rincasato tardi Zowie lo attacca e lo uccide. Così Drew e Jeff seppelliscono anche Gus nel cimitero. Mentre Zowie morde Chase, Gus riappare massacrando dapprima, con la di lui motocicletta, Clyde che sta tentando di sfregiare la faccia di Jeff con la ruota della medesima, e poi insegue Drew e Amanda e li fa andare a infrangersi con l'auto contro un camion. Non contento, va a far risorgere Clyde, e disseppellisce Renèe e la porta al cimitero indiano, aiutato da Jeff, che in seguito spiega la faccenda al padre. Costui, insospettito dall'esame del sangue di Zowie e allertato dall'ex titolare del dispensario sui poteri dell'antico cimitero, cerca il cane ma trova Gus, e solo con un colpo di pistola in testa riesce a fermarlo. Renèe intanto riappare e uccide la governante che si è messa il suo abito, prestatole dal figlio. Mentre questi, inebetito, la abbraccia, il padre la respinge e viene colpito. Poi Jeff cerca di eliminare Clyde, tornato per ucciderlo. Nel rogo finale, acceso da Renèe, costei perisce mentre Jeff trascina via a stento il padre ferito.

Valutazione Pastorale

seguito di analoga pellicola dell'89, questa seconda escursione "cimiteriale" della Lambert ricalca in peggio, se possibile, le dissennate orme del primo film. Sul piano formale, da lamentare la scarsa levatura degli effetti speciali, spesso grossolanamente truculenti, ma assai poco credibili. A parte questi, il film è un concentrato di scene malsane e disgustose, dove gli affetti familiari, l'amicizia, la legge, tutto viene seppellito, come i protagonisti del film, in un cimitero "morale". Si nota, nel glifo disegnato con le pietre sulla collina che appare nel corso del film e nella scena finale, una simbologia chiaramente affine a quella di certe sette sataniche, attive da tempo negli Stati Uniti, che non sembrano certo aliene a certa produzione cinematografica, tutta tesa a calpestare e dissacrare qualsiasi valore ed a scuotere le coscienze ed i nervi, già provati, di un'adolescenza inquieta e senza valori con immagini tanto impressionanti quanto degradanti.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film