EPIC MOVIE

Valutazione
Inaccettabile, volgare
Tematica
Cinema nel cinema, Il comico
Genere
Farsesco
Regia
Aaron Seltzer, Jason Fierdberg
Durata
90'
Anno di uscita
2007
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Epic Movie
Distribuzione
20th Century Fox Italia
Musiche
Ed Shearmur
Montaggio
Peck Prior

Orig.: Stati Uniti (2007) - Sogg. e scenegg.: Jason Friedberg, Aaron Seltzer - Fotogr.(Normale/a colori): Shawn Maurer - Mus.: Ed Shearmur - Montagg.: Peck Prior - Dur.: 90' - Produz.: Paul Schiff.

Interpreti e ruoli

Kal Penn (Edward), Jayma Mays (Lucy), Adam Campbell (Peter), Faune A. Chambers (Susan), Jennifer Coolidge (strega bianca), Crispin Glover (Willy), Tony Cox (Bink), Darrell Hammond (Jack Swallows), Hector Jimenez (Tumnus), Carmen Electra (Mystique), Fred Willard (Aslo), Kevin McDonald (Harry Potter), Alla Petrou (sosia di Paris Hilton), Jareb Dauplaise (Nacho Libre), Kashanna Evans . (Tempesta)

Soggetto

Quattro orfani (Peter, Susan, Luci, Edward), mentre sono in visita ad una fabbrica di cioccolato, sono attratti da un armadio magico, oltre il quale entrano nel regno di Gnarnia. Qui si accorgono che la perfida Strega Bianca domina su tutto con malvagità. Coalizzandosi con il Capitano pirata, con alcuni maghi alle prime armi e con il saggio leone Aslo, i quattro ragazzi ottengono il successo, liberano il regno e ne diventano i governanti. Poi fanno il percorso indietro attraverso l'armadio e ritornano giovani nella vita di tutti i giorni.

Valutazione Pastorale

Si prendono alcuni titoli di film di successo e se ne fa un parodia. Qui, alla rinfusa, "Le Cronache di Narnia", "La fabbrica di cioccolato", "Harry Potter", "Pirati dei Caraibi", "Borat" (già molto eccepibile nell'originale), e anche altri di minore fama, tipo "Snakes on a Plane" e "Super Nacho". La parodia sembra operazione facile, ma (per fortuna) non lo é. Qui tutto è eccessivo, sgradevole, irriverente ma in modo facilmente canzonatorio. Non scatta quel gusto del paradosso che renderebbe piacevole l'operazione. Al contrario il racconto resta impantanato nelle secche di una farsaccia scurrile e affidata solo al turpiloquio. Così si uccide non solo la fantasia ma anche la capacità del virtuale di creare altri mondi, e un altro cinema. Dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come inaccettabile, e del tutto volgare. UTILIZZAZIONE: é da evitare sia in programmazione ordinaria sia in altre circostanze. Molta attenzione é da tenere per i più piccoli in vista di passaggi televisivi o di uso di VHS e DVD.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film