FAST & FURIOUS – Solo parti originali

Valutazione
Futile, superficialità
Tematica
Gangster
Genere
Azione
Regia
Justin Lin
Durata
99'
Anno di uscita
2009
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Fast & Furious
Distribuzione
Universal Pictures International Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Chris Morgan Chris Morgan tratto dai personaggi ideati da Gary Scott Thompson
Musiche
Brian Tyler
Montaggio
Fred Raskin, Christian Wagner

Orig.: Stati Uniti (2009) - Sogg.: Chris Morgan tratto dai personaggi ideati da Gary Scott Thompson - Scenegg.: Chris Morgan - Fotogr.(Scope/a colori): Amir M. Mokri - Mus.: Brian Tyler - Montagg.: Fred Raskin, Christian Wagner - Dur.: 99' - Produz.: Neal H. Moritz, Vin Diesel, Michael Fottrell.

Interpreti e ruoli

Vin Diesel (Dominic Toretto), Paul Walker (Brian O'Conner), Michelle Rodriguez (Letty), Jordana Brewster (Mia Toretto), Laz Alonso (Fenix Rise), Gal Gadot (Gisele Harabo), John Ortiz (Antonio Braga), Ron Yuan (David Park), Liza Lapira (ag. Sophie Trinh), Mirtha Michelle . (Cara)

Soggetto

Grande esperto di motori e abilissimo guidatore, Dominic vuole vendicare l'amata Letty, uccisa mentre lavorava per un boss della droga. Riuscito ad entrare nella stessa banda, che porta la 'roba' tra il Messico e la California, a poco a poco individua il colpevole e lo punisce. Sulle tracce degli stessi gangster c'è anche la polizia di Los Angeles, e in particolare il suo vecchio amico agente O'Conner. Chiariti gli screzi personali, i due si aiutano reciprocamente e così il poliziotto assicura alla giustizia il capo della banda. Dominic però viene arrestato e, nonostante il riconoscimento del suo lavoro, condannato a 25 anni. Mentre il bus lo porta al carcere, ecco che appiaono i suoi amici con le macchine...

Valutazione Pastorale

Si tratta del quarto appuntamento con "Fast & Furious", e Vin Disel vi torna dopo otto anni (e un piccolo cameo nel terzo). L'azione c'è tutta, roboante e incalzante. Gli elementi (motori, amori, trasgressioni, gelosia, soldi, amicizia, giustizia...) ci sono tutti, miscelati in un cocktail di accattivante furbizia narrativa: il racconto é tutto azione e sembra nuovo mentre ricicla stereotipi vecchissimi, aggiornati ai gusti contemporanei. Cinema di evasione, che di più non si può. Dal punto di vista pastorale, il film é da valutare come futile e nell'insieme segnato da superficialità.

Utilizzazione

Il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria, ben tenendo presente quanto detto sopra. Attenzione é da tenere per i più piccoli in vista di passaggi televisivi o di uso di VHS e DVD. Il cartello sui titoli di coda che invita a non ripetere le 'imprese' spericolate delle corse folli in macchina arriva quando forse molti spettatori sono già andatati via.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film