FERITE MORTALI

Valutazione
Inconsistente, volgare
Tematica
Droga, Giustizia
Genere
Azione
Regia
Andrzej Bartkowiak
Durata
98'
Anno di uscita
2001
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Exit wounds
Distribuzione
Warner Bros Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Ed Horowitz, Ricahrd D'Ovidio tratto dal libro di John Westermann
Musiche
Damon Grease Beackman
Montaggio
Derek G. Brechin

Orig.: Stati Uniti (2001) - Sogg.: tratto dal libro di John Westermann - Scenegg.: Ed Horowitz, Ricahrd D'Ovidio - Fotogr.(Scope/a colori): Glen Macpherson - Mus.: Damon Grease Beackman - Montagg.: Derek G. Brechin - Dur.: 98' - Produz.: Joel Silver, Dan Cracchiolo.

Interpreti e ruoli

Steven Seagal (Orin Boyd), Dmx (Latrell Walker), Isaiah Washington, Bill Duke, Tom Arnold, Anthony Anderson, Jill Hennessy

Soggetto

Orin Boyd ha usato per lungo tempo metodi fin troppo sbrigativi ed ora ne paga le conseguenze. Invitato a lasciare il reparto dei servizi segreti, si ritrova assegnato al 15° distretto, come un poliziotto fra i tanti incaricato anche di dirigere il traffico. Ma Orin non riesce a stare fermo più di tanto. Andato in carcere a fare visita a Latrell Walker, un gangster di colore, si vede chiedere da questi aiuto per il fratello Shawn, arrestato con l'accusa di vendita di eroina tramite internet. Latrell dice che Shawn é innocente e che é ricco di suo grazie ad alcune azzeccate operazione sempre nel campo dell'informatica. Boyd comincia a darsi da fare, sia pure con molta cautela. Accompagnato nella centrale operativa di Shawn, assiste alle riprese che documentano la corruzione in atto in certi strati della polizia. Boyd ritiene doveroso avvertire di questo il capitano della polizia (una donna) che però poco dopo viene eliminata. Boyd allora chiede rinforzi per andare ad un appuntamento con gli spacciatori, ma Frank, il suo superiore, è in realtà il capo di tutta la banda che operava all'interno della polizia. Dopo una brutale sparatoria, Frank viene ucciso e i colpevoli sono smascherati. Boyd ha avuto successo, ma decide di restare al 15° distretto.

Valutazione Pastorale

Si tratta di un film d'azione di modestissima qualità, riciclato sulla base di svariati altri copioni con poche differenze l'uno dall'altro. Un prodotto di consumo e di routine, sulla base dello schema che contrappone buoni e cattivi, e dove anche ai primi é concesso usare metodi leciti e illeciti. Qualche spunto di ironia ma anche, a lungo andare, molta noia di fronte all'insistenza su inseguimenti, sparatorie, scontri, minacce, scazzottate e via elencando. Tutto prevedibile e senza un vero spessore con il quale confrontarsi. Dal punto di vista pastorale, il film è da collocare nella valutazione dell'inconsistente, precisando il tenore nell'insieme volgare dello svolgimento. UTILIZZAZIONE: é un film la cui utilizzazione può benissimo essere trascurata sia in programmazione ordinaria sia in altre circostanze.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film