IL CACCIATORE DI GIGANTI

Valutazione
Consigliabile, Semplice
Tematica
Avventura, Letteratura, Storia
Genere
Fantasy
Regia
Bryan Singer
Durata
114'
Anno di uscita
2013
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Jack the Giant Slayer
Distribuzione
Warner Bros Pictures Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Darren Lemke, Christopher McQuarrie, Dan Studney Darren Lemke, David Dobkin dalla fiaba "Jack e la pianta di fagioli"
Musiche
John Ottman
Montaggio
John Ottman, Bob Ducsay

Orig.: Stati Uniti (2013) - Sogg.: Darren Lemke, David Dobkin dalla fiaba "Jack e la pianta di fagioli" - Scenegg.: Darren Lemke, Christopher McQuarrie, Dan Studney - Fotogr.(Scope/a colori): Newton Thomas Sigel - Mus.: John Ottman - Montagg.: John Ottman, Bob Ducsay - Dur.: 114' - Produz.: David Dobkin, Ori Marmur, Patrick McCormick, Neal H. Moritz, John Ottman - Anche in 3D.

Interpreti e ruoli

Nicholas Hoult (Jack), Eleanor Tomlinson (Principessa Isabelle), Stanley Tucci (Lord Roderick), Ewan McGregor (Elmont), Ian McShane (Re Brahmwell), Bill Nighy (Generale Fallon), Raine McCormack ( capo dei giganti), Ben Daniels (gigante), Ralph Brown (Fumm)

Soggetto

Il giovane agricoltore Jack attraversa inavvertitamente una porta e passa dal modo degli umani a quello di una spaventosa razza di giganti. Questi, increduli di poter scorazzare liberamente dopo tanti secoli, scatenano una guerra contro il regno governato dal Re Brahmwell. Quando la figlia del Re, la principessa Isabelle, viene rapita, Jack si convince a par6tecièare alòla spedizione per liberare la ragazza e riportare la pace tra i due mondi.

Valutazione Pastorale

Il punto di partenza è la fiaba "Jack e la pianta di fagioli". Il copione si mantiene coerente sulla linea di raccordo che unisce fantasia, irrealtà, storie cavalleresche, mondi preistorici e pieni di mistero. Un tipico esempio di quel genere misto tra fantasy, scambio di epoche, sentimenti senza tempo, per scrivere pagine movimentate e spettacolari. La lotta tra bene e male conserva sempre un fascino immediato e duraturo. Dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come consigliabile e nell'insieme semplice.

Utilizzazione

Il film è da utilizzare in programmazione ordinaria, e in successive occasioni come spettacolo per bambini e famiglie.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film