KANGAROO JACK Prendi i soldi e salta

Valutazione
Accettabile, Semplice
Tematica
Amicizia, Avventura, Film per ragazzi
Genere
Commedia
Regia
David McNally
Durata
89'
Anno di uscita
2003
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Kangaroo Jack
Distribuzione
Warner Bros Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Steve Bing & Scott Rosenberg Steve Bing & Barry O'Brien
Musiche
Trevor Rabin
Montaggio
John Murray, William Goldenberg

Orig.: Stati Uniti (2003) - Sogg.: Steve Bing & Barry O'Brien - Scenegg.: Steve Bing & Scott Rosenberg - Fotogr.(Scope/a colori): Peter Menzies - Mus.: Trevor Rabin - Montagg.: John Murray, William Goldenberg - Dur.: 89' - Produz.: Jerry Bruckeimer.

Interpreti e ruoli

Jerry O'Connell (Charlie), Anthony Anderson (Jack), Estella Warren, Michael Shannon, Cristopher Walken.

Soggetto

Amici fin dall'infanzia (Jack ha salvato la vita a Charlie e ora lui non può mai dirgli di no), Charlie e Jack sono in un bel guaio. La loro incapacità ha fatto in modo che la polizia mettesse le mani su una delle attività di Sal, boss della mala per cui lavorano. Ora, per offrirgli una possibilità di riscatto, Sal affida loro una missione: consegnare 50mila dollari a un collega che si trova a Sydney. Impossibilitati a rifiutare, i due arrivano in Australia, affittano una jeep e si mettono in viaggio. Tutto sembra andare liscio, quando ad un certo punto un investono un canguro piombato all'improvviso sulla strada. L'animale sembra morto e Jack, per averne un ricordo, si sfila il giubbotto e glielo mette indosso per fotografarlo. In quel momento il canguro rinviene e salta via: ma dentro il giubbotto c'é il pacchetto con i 50mila dollari! L'inseguimento va avanti tra fasi convulse e agitatissime. I due fanno tanti incontri, tra cui quello con una giovane ricercatrice di cui Charlie si innamora, prima che la situazione si ristabilisca, e gli equivoci vengano chiariti. In fin dei conti in Australia non si sta poi tanto male.

Valutazione Pastorale

Si tratta di una commedia che si muove sul versante avventuroso, favorita dall'ambientazione negli sterminati paesaggi australiani. Anche se in qualche passaggio l'umorismo é (inevitabilmente) quello un po' sopra le righe all'americana, va detto che il racconto è simpatico e spigliato, i dialoghi sono misurati, il quadro generale reso allegro dai luoghi affascinanti, dai molti colori, dalla freschezza della favola, dalla naturalezza degli interpreti. Un prodotto senz'altro commerciale, ma ben riuscito nell'ottica di un disimpegno brillante e dinamico. Dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come accettabile, e nell'insieme semplice.

Utilizzazione

Il film è da utilizzare in programmazione ordinaria, e da proporre come passatempo gradevole anche per ragazzi.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film - SerieTV