KILL BILL Volume 1

Valutazione
Inaccettabile, negativo
Tematica
Cinema nel cinema, Violenza
Genere
Fantastico
Regia
Quentin Tarantino
Durata
94'
Anno di uscita
2003
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Kill Bill: vol. 1
Distribuzione
Buena Vista International Italia
Musiche
The RZA
Montaggio
Sally Menke

Orig.: Stati Uniti (2003) - Sogg. e scenegg.: Quentin Tarantino - Fotogr.(Scope/a colori): Robert Richardson - Mus.: The RZA - Montagg.: Sally Menke - Dur.: 94' - Produz.: Lawrence Bender.

Interpreti e ruoli

Uma Thurman (la sposa/Black Mamba), Lucy Liu (O-Ren Ishi), Sonny Chiba (Hattori Hanzo), Daryl Hannah (Elle Driver), Chiaki Kuriyama (Gogo Yubari), Vernita Green (Vivica A.Fox), Julie Dreyfus (Sofi Fatale), Michael Madsen

Soggetto

Nel giorno felice del proprio matrimonio, la sposa è rimasta coinvolta in un cruento sterminio. Solo cadaveri intorno a lei, ritenuta a sua volta morta. A perdere la vita è stata la creatura che aveva in grembo, ma lei, la Sposa, dopo quattro anni di coma, riprende conoscenza e, appena è in grado di muoversi, sa di avere un solo obiettivo in testa: vendicarsi. Messasi alla ricerca del gruppo delle ex-Vipere, la Sposa, chiamata in codice Black Mamba, dopo aver eliminato Vernita Green, arriva in Giappone, ad Okinawa. Recatasi nel negozio del samurai Hattori Hanzo, dove riceve la katana, spada scintillante e inesorabile, Black Mamba raggiunge la casa di O-Ren Ishi. Qui affronta e uccide un alto numero di uomini vestiti di nero, poi si trova di fronte GoGo Yubari, la giovane guardia del corpo armata di mazza rotante. Riesce a farla fuori, e quindi si prepara al duello decisivo con O-Ren Shi. All'aperto, sotto una neve silenziosa, le due donne si affrontano senza esclusione di colpi. Dapprima ferita, Black Mamba si riprende e vince. Tornando dal Giappone, sull'aereo, la Sposa scrive la lista delle persone da uccidere: il quinto nome, l'ultimo è quello di Bill.

Valutazione Pastorale

Quasi sei anni di attesa ("Jacky Brown" é uscito nel 1998) per chi ha visto nei soli tre LM di Tarantino ("Le iene", Pulp fiction" e appunto "Jacky Brown") l'emergere di un 'autorialità prepotente e innovativa. Da un così lungo tempo di preparazione ci si poteva attendere qualcosa di più sostanzioso, sfaccettato, capace di intercettare gli umori di un cinema in trasformazione anche nei confronti del pubblico. Ma Tarantino fa pochi sforzi per cambiare. Pur confermando infatti una robusta forza di costruzione dell'immagine, continua a sprecare ingegno e fantasia narrativa al servizio della contaminazione di quei generi 'popolari' (tra letteratura e cinema) etichettati di "serie B" e che lui, ambiguamente, vorrebbe ora far rimanere tali ora nobilitare con tocchi di maggiore raffinatezza espressiva. Tutto il meccanismo spettacolare è poi messo al servizio di una vicenda, che sembra pretesto ma in realtà non lo è: risolvendosi in una invadente filosofia di vita nella quale pietà e perdono non hanno cittadinanza. Il culto (il cinema cult, la story cult) è quello della vendetta. Il rapporto tra generazioni è all'insegna della violenza. Il male è ovunque e la morte sostituisce la vita. L'estetica di questa progressiva 'via all'omicidio' é nella preparazione, nei dettagli, negli oggetti, nella cura dei particolari che conducono all'obiettivo. Regia di bella fattura, ma operazione che scherza su temi grossi oltre il limite dell'ironia e del divertimento. Si arriva ad una sorta della strumentalizzazione della vendetta, come gioco che nasce fin dall'infanzia (vedi il passaggio costruito sui cartoni animati). In sostanza, pur ricordando che il racconto si interrompe rimandando al Volume 2, per quanto riguarda questa prima parte, il film, dal punto di vista pastorale, è da valutare come inaccettabile, e nell'insieme negativo. UTILIZZAZIONE: é da evitare in programmazione ordinaria, e anche, almeno in attesa della seconda parte, in altre circostanze. Molta attenzione da tenere per i minori in previsione di passaggi televisivi e della circolazione su altri supporti (VHS, DVD).

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film