KILLING MRS. TINGLE

Valutazione
Accettabile-riserve, brillante
Tematica
Amicizia, Educazione, Scuola
Genere
Commedia
Regia
Kevin Williamson
Durata
96'
Anno di uscita
2001
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Teaching mrs. Tingle
Distribuzione
Cecchi Gori Distribuzione
Musiche
John Frizzell
Montaggio
Debra Neil

Orig.: Stati Uniti (1999) - Sogg. e scenegg.: Kevin Williamson - Fotogr.(Normale/a colori): Jerzy Zielinski - Mus.: John Frizzell - Montagg.: Debra Neil-Fisher - Dur.: 96' - Produz.: Cathy Conrad.

Interpreti e ruoli

Helen Mirren (mrs.Tingle), Katie Holmes (Lee Ann Watson), Barry Watson (Lou), Lesley Ann Warren (la mamma di Lee Ann), Marisa Coughlan (Joline), Jeffrey Tambor, Liz Stauber, Molly Ringwald

Soggetto

Al liceo Grandsboro, la studentessa Lee Ann presenta il proprio elaborato sulle streghe di Salem ma si classifica seconda per un punto dietro Trudy. Manca una settimana prima del discorso di commiato. Nella prova successiva, Lee Ann viene colta con un compito di storia rubato. Quella sera Lee Ann e altri due studenti, Joline e Lou, vanno a a casa della professoressa Tingle per cercare di spiegarsi e chiarire meglio i fatti. Di fronte alle scontrose reazioni della Tingle, la situazione ben presto precipita. I ragazzi di fatto decidono di sequestrarla chiudendola in casa. Quando arriva un uomo maturo, forse un suo spasimante, viene a sua volta immobilizzato e fotografato accanto alla donna. Anche se legata al letto, Tingle tuttavia non si perde d'animo. Anzi approfitta delle indecisioni e della fragilità dei ragazzi per cominciare a creare disturbo. Mette Joline contro Lee Ann, e induce quest'ultima ad avere un rapporto con Lou. Infine riesce a liberarsi e a legare Lou. Prende il via una aspra colluttazione, partono colpi di pistola, ma arriva il preside Potter e constata che nessuno è morto. Tingle viene licenziata. Lee Ann vince la borsa di studio per andare al collegge.

Valutazione Pastorale

Il film riesce bene nell'intento di costruire una commedia che fa perno su alcune suggestioni all'apparenza opposte. La descrizione delle 'High school' americane, il clima di competizione che vi si respira, gli aspetti giusti e quelli eccessivi della meritocrazia trovano sbocco nel confronto aspro e conflittuale tra studenti e professori. Ma questo confronto (ecco la suggestione opposta) è qui affidato ad una cornice un po' nera un po' horror, mai tuttavia drammatica e anzi arguta e ironica. E' una miscela che è nelle corde di Kevin Williamson, già sceneggiatore di "Scream" e qui esordiente alla regia. Commedia quindi per certi versi fantastica, ma anche realistica, per qualche pizzico di verità che affiora in ordine ai comportamenti di studenti e di insegnanti. Facendosi seguire con simpatia in un sottile gioco psicologico, il film, dal punto di vista pastorale, é da valutare come accettabile, con riserve per qualche passaggio meno indovinato, e nell'insieme brillante. UTILIZZAZIONE: il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria, e recuperato come ritratto, un po' provocatorio, dei rapporti studenti-professori oggi.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film