KNOCKOUT RESA DEI CONTI

Valutazione
Consigliabile, Semplice
Tematica
Donna, Famiglia - genitori figli, Giallo - Triller
Genere
Azione
Regia
Steven Soderbergh
Durata
93'
Anno di uscita
2012
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Haywire
Distribuzione
Moviemax
Musiche
David Holmes
Montaggio
Mary Ann Bernard

Orig.: Stati Uniti (2011) - Sogg. e scenegg.: Lem Dobbs - Fotogr.(Scope/a colori): Peter Andrews (Steven Soderbergh) - Mus.: David Holmes - Montagg.: Mary Ann Bernard (Steven Soderbergh) - Dur.: 93' - Produz.: Gregory Jacobs.

Interpreti e ruoli

Gina Carano (Mallory Kane), Channing Tatum (Aaron), Ewan McGregor (Kenneth), Michael Douglas (Coblenz), Michael Fassbender (Paul), Antonio Banderas (Rodrigo), Michael Angarano (Scott), Bill Paxton (John Kane), Mathieu Kassowitz (Studer), Anthony Brandon Wong (Jiang), Eddie J. Fernandez (Barroso), Tim Connolly (Jason), Julian Alcazar (Liliana), Natascha Berg .

Soggetto

L'agente segreto Mallory Kane lavora per conto di Kenneth in missioni speciali che i governi non possono autorizzare. Quando a Dublino fallisce un'operazione, Mallory capisce di essere stata tradita. Si vede allora costretta a pensare ad una contromossa, e mette in piedi un piano che le consente di tornare negli Stati Uniti, salvare se stessa, proteggere la famiglia, e vendicarsi dei colpevoli.

Valutazione Pastorale

Da sempre abituato a lavorare sui 'generi', smontandoli e rimontandoli senza troppo riguardo, Soderbergh si getta sull'action-thriller, lo affronta (con tanto di spie in giro per il mondo) almeno all'inizio in modo corretto, e poi comincia a divagare. Sulla scia dei vari "Ocean", il copione corre lungo le seduzioni del flashback, che il regista modella a proprio piacimento. Ne esce una storia dalla costruzione visiva molto originale, che Soderbergh si diverte a complicare, sperando che anche lo spettatore si diverta. Nel ruolo di Mallory c'è una vera campionessa di arti marziali, prestata con molto dinamismo al cinema e in grado di districarsi con successo in un universo tutto maschile. Atmosfere, situazioni, luoghi, dialoghi, sorprese si intrecciano in libetà in un film che, dal punto di vista pastorale, è da valutare come consigliabile e semplice, non tanto rispetto alla trama ma alla possibilità di fruizione.

Utilizzazione

Il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria e in seguito come prodotto per appassionati di questo genere 'misto', peraltro assai spettacolare. Attenzione è da tenere per minori e piccoli in vista di passaggi televisivi e di uso di dvd e di altri supporti tecnici.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film