LA RECLUTA

Valutazione
Inaccettabile, Violento
Tematica
Genere
Poliziesco
Regia
Clint Eastwood
Durata
122'
Anno di uscita
1991
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
THE ROOKIE
Distribuzione
Warner Bros Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Boaz Yakin, Scott Spiegel
Musiche
Lennie Niehaus
Montaggio
Joel Cox

Sogg. e Scenegg.: Boaz Yakin, Scott Spiegel - Fotogr.: (scope/a colori) Jack N. Green - Mus.: Lennie Niehaus - Montagg.: Joel Cox - Dur.: 122' - Produz.: Howard Kazanjian, Steven Siebert, David Valdes

Interpreti e ruoli

Clint Eastwood (Nick Pulovski), Charlie Sheen (David Ackerman), Raul Julia (Strom), Sonia Braga (Liesel), Tom Skerritt (Eugene Ackeman), Lara Flynn Boyle (Sarah), Pepe Serna (Ray Garcia), Marco Rodriguez, Pete Randall, Donna Mitchell, Tony Plana, Xander Berkeley

Soggetto

a Los Angeles il cinico Strom aiutato dall'amante controlla il prosperoso traffico di auto di gran marca rubate e poi riciclate. Contro il malvivente è impegnato un poliziotto originario dalla Polonia, Nick Pulovski tipo scomodo e violento, ma onesto e coraggioso, che non è ancora riuscito a stroncare l'attività del criminale, malgrado l'aiuto di confidenti più o meno infidi. A Nick viene assegnato un giovane agente David Ackerman, universitario e di ricchissima famiglia, naturalmente inesperto, ma deciso a lavorare in Polizia per trovare maggiore sicurezza sul piano personale. Purtroppo David, in un momento di incertezza operativa, manda al fallimento una azione forse decisiva e Pulovski viene preso in ostaggio dai delinquenti agli ordini di Strom, mentre il giovane si salva solo grazie al giubbotto antiproiettile. Strom esige un riscatto di due milioni di dollari: poiché la Polizia non ha tanto denaro per riportare a casa il suo uomo, David contatta il padre (che continua a domandarsi le ragioni della scelta professionale del ragazzo), riuscendo ad ottenere la somma. Dopo numerose peripezie David riesce a liberare Pulovski e, ormai insieme, eliminano Strom e la perfida Liesel. Puloski, promosso tenente, mette accanto a David una brunetta l'agente Torres a fare il proprio dovere di recluta.

Valutazione Pastorale

Clint Eastwood (regista ed interprete) continua a ricoprire il ruolo da lui prediletto: quello del giustiziere. Onesto e sbrigativo e scomodo pure, ma soprattutto duro, violento e, a modo suo, "angelo vendicatore" sempre. Malgrado le botte, da prima incassate e ben presto restituite, gli dà validamente il contrappunto Charlie Sheen, ragazzo introverso (un fratellino morto per causa sua e quindi memoria dura da rimuovere) che da recluta sprovveduta qual'è finisce con il surclassare per iniziativa e violenza il proprio maestro. In numerosi film sono già state viste simili coppie di agenti litigiosi ma legati da profondo affetto. Da ciò la assoluta prevedibilità della vicenda, delle operazioni e degli stessi risvolti umani. Di efficace e a presa sicura alcune sequenze (la prima, con un insegnamento in autostrada che è da brivido e nel finale, allorché il piccolo aereo "executive" del criminale insegue sull'erba dell'aeroporto i due agenti e va a cozzare esplodendo contro un jet in movimento).

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film