Lasciali parlare

Valutazione
Consigliabile, Problematico, Adatto per dibattiti
Tematica
Amicizia, Amore-Sentimenti, Denaro, Dialogo, Donna, Famiglia, Lavoro, Letteratura, Malattia, Morte, Politica-Società, Povertà, Psicologia, Solidarietà
Genere
Commedia - Dramma
Regia
Steven Soderbergh
Durata
113'
Anno di uscita
2021
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Let Them All Talk
Distribuzione
Warner Bros Entertaiment Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Deborah Eisenberg
Fotografia
Steven Soderbergh
Musiche
Thomas Newman
Montaggio
Steven Soderbergh
Produzione
Corey Bayes, Gregory Jacobs, Joseph Malloch, Ken Meyer. Casa di produzione: Warner Bros.

Il film è in distribuzione sulle piattaforma RakutenTv, AppleTv, Prime Video, Chili, TimVision, YouTube, ecc.

Interpreti e ruoli

Meryl Streep (Alice Hughes), Candice Bergen (Roberta), Dianne West (Susan), Lucas Hedges (Tyler), Gemma Chan (Karen)

Soggetto

Alice Hughes è una famosa scrittrice statunitense Premio Pulitzer. Per ritirare un riconoscimento in Inghilterra la scrittrice chiede al suo editore un viaggio in nave, che decide di condividere il nipote Tyler e le emiche di gioventù...

Valutazione Pastorale

È ormai ridondante rimarcare la bravura di Steven Soderbergh, regista, sceneggiatore e produttore statunitense noto al grande pubblico per “Erin Brockovich” (2000), “Traffic” (2000, Oscar miglior regia) e la trilogia “Ocean’s Eleven” (2001-2007). Con il suo ultimo film “Lasciali parlare” (“Let Them All Talk”), per il quale coinvolge alcune veterane di Hollywood come Meryl Streep, Candice Bergen e Dianne Wiest, insieme al giovane talento emergente Lucas Hedges, Soderbergh si cimenta in una commedia amara di respiro esistenziale che però convince principalmente come puro esercizio di stile. La storia in breve: Alice Hughes (Streep) è una famosa scrittrice Premio Pulitzer e per ritirare un riconoscimento in Inghilterra chiede al suo editore che il viaggio avvenga non in aereo bensì su una nave da crociera, sulla quale vuole invitare il nipote Tyler (Hedges) e le emiche di gioventù Roberta (Bergen) e Susan (Wiest), con le quali i rapporti sono abbastanza deteriorati. Il viaggio diventa metafora di uno scontro-incontro tra donne, tra amiche, che si sono smarrite e provano a ritrovarsi, non sempre capaci di superare gli irrisolti del passato. Soderbergh gira il tutto con grande semplicità, privilegiando un’attrezzatura scarna e una naturalezza delle sue interpreti, che si mettono in gioco rivelando indubbio fascino e grande mestiere. Il film si snoda come un flusso di conversazioni torrenziali, che risulta però assolutamente godibile e mai stancante. Un’opera che nell’insieme affascina e convince, forse più per la componente stilistica-interpretativa, appunto una vera e propria lezione di cinema. Indicato per i temi in campo per un pubblico adulto, dal punto di vista pastorale “Lasciali parlare” è consigliabile, problematico e adatto per dibattiti.

Utilizzazione

Il film è da utilizzare in programmazione ordinaria e in successive occasioni di dibattito affrontando temi come letteratura, amicizia, dialogo, solidarietà, denaro e malattia. Per gli argomenti affrontati il film risulta maggiormente adatto a un pubblico adulto.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film - SerieTV