LE IDI DI MARZO

Valutazione
Consigliabile, Problematico, Adatto per dibattiti
Tematica
Aborto, Mass-media, Politica-Società, Potere
Genere
Drammatico
Regia
George Clooney
Durata
95'
Anno di uscita
2011
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
The Ides of March
Distribuzione
01 Distribution
Soggetto e Sceneggiatura
George Clooney & Grant Heslov, Beau Willimon tratto dall'opera teatrale "Farragut North" di Beau Willimon
Musiche
Alexandre Desplat
Montaggio
Stephen Mirrione

Orig.: Stati Uniti (2011) - Sogg.: tratto dall'opera teatrale "Farragut North" di Beau Willimon - Scenegg.: George Clooney & Grant Heslov, Beau Willimon - Fotogr.(Scope/a colori): Phedon Papamichael - Mus.: Alexandre Desplat - Montagg.: Stephen Mirrione - Dur.: 95' - Produz.: Grant Heslov, George Clooney, Brian Oliver.

Interpreti e ruoli

George Clooney (governatore Mike Morris), Ryan Gosling (Stephen Meyers), Philip Seymour Hoffman (Paul Zara), Paul Giamatti (Tom Duffy), Marisa Tomei (Ida Horowicz), Evan Rachel Wood (Molly Stearns), Jeffrey Wright (sen. Thompson)

Soggetto

Nel mondo politico statunitense, in un prossimo futuro. Stephen Meyers, giovane idealista, è responsabile del settore comunicazione nello staff del governatore Mike Morris, che sembra ben avviato per ottenere la candidatura e arrivare alla Casa Bianca. Stephen lavora con molta autonomia fino a quando, in vista dei momenti decisivi, qualcosa si inceppa nella relazioni con gli altri. Una rete di imprevisti, di inganni, e di scelte non previste da compiere lo inchiodaa responsabilità difficili da superare. E Stephen lascia il suo ruolo...

Valutazione Pastorale

Il lavoro teatrale dal quale parte il copione é "Farragut North", ma il titolo originale del film è lo stesso, "The Ides of March": quello della congiura guidata da Bruto e conclusasi con l'uccisione di Giulio Cesare è un episodio rimasto paradignatico del momento in cui la lotta per il potere scavalca ogni limite e lascia spazio solo ad un cieco furore. A livello di trama, va detto che nella seconda parte il racconto vira decisamente verso il thriller politico. I personaggi principali devono tutti fare i conti con situazioni che richiedono di dare spazio a freddezza e cinismo, di operare scelte che invadono sfere morali e etiche: i rapporti sentimentali come pretesto per cambiare il destino delle cose (c'è anche un aborto, doloroso e triste). La radiografia del sistema politico americano è tanto spietata quanto profonda, in grado di trasmettere la convinzione che sincerità e verità devono comunque prevalere per il bene comune. Uomo di cinema 'totale', Clooney scrive, dirige, produce, interpreta. Forse più utile di molti, vuoti talk show televisivi, il film, dal punto di vista pastorale, è da valutare come consigliabile, problematico e adatto per dibattiti.

Utilizzazione

Il film è da utilizzare in programmazione ordinaria e in seguito da proporre per avviare riflessioni sui temi decisamente attuali che propone. Qualche attenzione per minori e piccoli è da tenere in vista di passaggi televisivi o di uso di dvd e di altri supporti tecnici.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film