L’OMBRA DEL DUBBIO

Valutazione
Futile, scabrosità
Tematica
Giustizia, Politica-Società, Potere
Genere
Thriller
Regia
Randal Kleiser
Durata
103'
Anno di uscita
1999
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Shadow of doubt
Distribuzione
Cecchi Gori Distribuzione
Musiche
Joel Goldsmith
Montaggio
Jeff Gourson

Orig.: Stati Uniti (1997) - Sogg. e scenegg.: Myra Bianko, Raymond De Felitta - Fotogr.(Panoramica/a colori): Craig Haagensen - Mus.: Joel Goldsmith - Montagg.: Jeff Gourson - Dur.: 103' - Produz.: Adam Kline.

Interpreti e ruoli

Melanie Griffith (Kitt Deveraux), Tom Berenger (Jack Campioni), Craig Shaffer, Wade Dominguez, James Morrison, Lisa Pelikan, Nina Foch

Soggetto

A Chicago Jana Calloway viene uccisa brutalmente. Robert Medina,cantante di successo ma implicato in affari poco limpidi, viene accusato dell'omicidio. La sua casa discografica contatta per la difesa Kit Devereux, avvocatessa decisa e brillante. In tribunale viene interrogata un'ex di Medina, che racconta di essere stata picchiata e costretta a prendere droga. La difesa poi chiama come test a discarico il sen. Paul Saxon, che si appresta alla campagna per la rielezione. Nell'udienza decisiva, Medina non si presenta in tribunale, si trova a casa di Saxon accanto al cadavere di un'amica del senatore. Kit ha ormai completato la ricostruzione dei fatti. Il colpevole materiale degli omicidi é Jack Campione, che però agiva su mandato del senatore. Arrestato a casa propria, Saxon si ritira dalla competizione elettorale. Per Kit un nuovo, convincente successo professionale.

Valutazione Pastorale

Si tratta di un thriller di fattura estremamente modesta: blando il ritmo della suspence, poco coinvolgente lo sviluppo della trama, prevedibili gli sviluppi e l'esito finale. Una realizzazione affrettata, pensata per un rapido consumo televisivo e priva del mordente necessario ad interessare almeno gli appassionati. Nemmeno la presenza di alcuni attori di fama, (per prima Melanie Griffith nel ruolo dell'avvocatessa) riesce a migliorare la situazione. Dal punto di vista pastorale, siamo nell'ambito del futile,considerata la sostanziale leggerezza dell'operazione, con il contorno di qualche scabrosità,

Utilizzazione

Non segnalandosi per particolari qualità, il film ha poche possibilità di utilizzazione.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film