MACHETE KILLS

Valutazione
Futile, Grossolanità
Tematica
Cinema nel cinema, Violenza
Genere
Grottesco
Regia
Robert Rodriguez
Durata
107'
Anno di uscita
2013
Nazionalità
Stati Uniti
Distribuzione
Lucky Red Distribuzione
Soggetto e Sceneggiatura
Kyle Ward Robert Rodriguez, Marcel Rodriguez i spirato ai personaggi creati da Alvaro Rodriguez
Musiche
Carl Thiel, Robert Rodriguez
Montaggio
Robert Rodriguez, Rebecca Rodriguez

Orig.: Stati Uniti (2013) - Sogg.: Robert Rodriguez, Marcel Rodriguez i spirato ai personaggi creati da Alvaro Rodriguez- Scenegg.: Kyle Ward - Fotogr.(Panoramica/a colori): Robert Rodriguez - Mus.: Carl Thiel, Robert Rodriguez - Montagg.: Robert Rodriguez, Rebecca Rodriguez - Dur.: 107' - Produz.: Robert Rodriguez, Alexander Rodnyansky, Iliana Nikolic, Aaron Kaufman, Sergei Bespalov, Rick Schwartz.

Interpreti e ruoli

Danny Trejo . (Machete Cortez), Michelle Rodriguez (Luz/Shé), Sofia Vergara (Desdemona), Amber Heard . (Miss San Antonio), Charlie Sheen (Carlos Estevez), Walton Goggins ( Presidente USA), William Sadler (El Cameleon), Mel Gibson (sceriffo Doakes), Damian Bichir (Luther Voz), Antonio Banderas (Mendez), Lady Gaga (El Cameleon), Alexa Vega (La Cameleon), Cuba Gooding Jr. (Kill Joy), Elise Avellan . (El Cameleon)

Soggetto

Ex agente federale, Machete riceve dal Presidente degli Stati Uniti l'incarico di occuparsi di una missione delicatissima: bisogna eliminare Luther Voz, un mercante d'armi miliardario intenzionato a portare guerra in tutto il mondo...

Valutazione Pastorale

Solo per dovere di cronaca si ricorda che il personaggio "Machete" nasce come protagonista di un falso trailer collocato tra i due episodi nei quali si divideva "Grindhouse" diretto da Tarantino e Rodriguez. Quindi arriva un LM tutto per lui, "Machete", e ora ecco il seguito. Rispetto al quale c'è veramente ben poco da dire, se non che il recupero in forma ironica e nei modi dell'omaggio iper cinefilo dell'exploitation movies anni '70 dovrebbe poggiare su una precisa necessità: far emergere nello spettatore un gusto scanzonato, disincantato, fracassone che le generazioni del Duemila hanno perso quasi del tutto. Spari a raffica, teste mozzare, uccisioni a freddo costruiscono una violenza eccessiva e improbabile: dovrebbe far ridere ma chissà se ci riesce. Resta solo un esercizio filologico per appassionati all'interno di un film che, dal punto di vista pastorale, è da valutare come futile e nell' insieme grossolano.

Utilizzazione

Sia in programmazione ordinaria sia in altre circostanze l'utilizzo potrebbe anche essere trascurato. Resta quella piccola fascia di estimatori, patiti di fumetti e cinema vintage. Attenzione è comunque da tenere per minori e piccoli in vista di passaggi televisivi o di uso di dvd e di altri supporti tecnici.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film