MISTERO A CROOKED HOUSE

Valutazione
Consigliabile, problematico
Tematica
Adolescenza, Giallo - Triller, Letteratura
Genere
Giallo
Regia
Gilles Pasquet Brenner
Durata
115'
Anno di uscita
2017
Nazionalità
Gran Bretagna
Titolo Originale
cROOKEDè
Distribuzione
Videa
Soggetto e Sceneggiatura
Simon Bowles, Tim Rose Price, Gilles Paquet Brenner, Julian Fellowes dal romanzo omonimo di Agatha Christie
Musiche
Hugo de Chaire
Montaggio
Peter Christelis

Orig.: Gran Bretagna (2017) - Sogg.: dal romanzo omonimo di Agatha Christie - Scenegg.: Simon Bowles, Tim Rose Price, Gilles Paquet Brenner, Julian Fellowes - Fotogr.(Scope/a col.): Sebastian Winter - Mus.: Hugo de Chaire - Montagg.: Peter Christelis - Dur.: 115' - Produz.: Brilliant Films, Fred Films.

Interpreti e ruoli

Glenn Close (Lady Edith), Terence Stamp (Ispettore Capo Taverner), Max Irons (Charles Hayward), Gillian Anderson (Magda), Christina Hendricks (Brenda), Stefanie Martini (Sophia Leonides), Julian Sands (Philip Leonides), Amanda Abbington (Clemency Leonides), Christian Mckay (Roger Leonides), Honor Kneafsey (Josephine), John Heffernan . (Laurence Brown)

Soggetto

In Inghilterra alla fine degli anni Cinquanta, Aristides Leonides, ricco patriarca greco, muore in circostanze misteriose. La nipote Sophie si reca dall'investigatore privato Charles Hayward, suo ex amante, e gli chiede con insistenza di trasferirsi nelle tenuta di famiglie per indagare sul caso...

Valutazione Pastorale

Essendo il punto narrativo di partenza il romanzo di Agatha Christie, il più, si potrebbe dire, è fatto. Sicuri sono la tensione dell'intreccio, il dosaggio della suspense, il mistero fino all'ultimo sul (o sui) colpevoli. A queste certezze bisogna aggiungere, in sede di trasposizione filmica, la presenza nel copione di Julian Fellowes, autore di "Downton Abbey", tra i migliori serial dell'ultimo periodo. Pur con queste premesse, la regia di Gilles Paquet Brenner si dimostra certamente seria, scorrevole, equilibrata nei modi e nei luoghi (il romanzo è del 1949, l'ambientazione è spostata più avanti, agli anni '50) ma non in grado di lasciare tracce memorabili. L'azione si muove sul filo della grande tenuta inglese, luogo di rancori e vendette quasi teatrale, e momenti nella swinging London anni '50, a segnare l'incombere di epocali cambiamenti in arrivo. Forse il giallo alla "Agatha Christie" è talmente conosciuto da richiedere ogni volta qualcosa di nuovo, o di innovativo. Qui tutto procede comunque bene, con una tranquillità carica di tensione e di colpi di scena ben dosati. Dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come consigliabile e, per i temi che tocca problematico.

Utilizzazione

Il film è da utilizzare in programmazione ordinaria e in successive occasioni come prodotto ben realizzato in grado di coinvolgere un buon numero di appassionati del genere 'giallo/mistery".

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film