MUZUNGU

Valutazione
Discutibile, ambiguità
Tematica
Bambini, Politica-Società, Povertà-Emarginazione, Rapporto tra culture
Genere
Commedia
Regia
Massimo Martelli
Durata
Anno di uscita
1999
Nazionalità
Italia
Distribuzione
Medusa Film

Orig. : Italia (1999) - Sogg. : Giobbe Covatta, Paola Catella - Scenegg. : Giobbe Covatta, Paola Catella, Carlo Mazzotta, Vincenzo Salemme - Fotogr. (Panoramica/ a colori) : Lorenzo Adorisio - Mus. : Jimmy Villotti, Ignazio Orlando - Montagg. : Roberto Missiroli - Dur. : 100' - Produz. : Sidecar Films & TV e Azimuth Entertainment in collaborazione con Medusa Film.

Interpreti e ruoli

Giobbe Covatta (Dodò), Paolo Maria Veronica (Freddy), Emanuela Grimalda (Soraya), Felice Andreasi (padre Luca), Dodi Conti (suor Vincenza), Melanie Gerren (Waruna), Flavio Bucci (il Vescovo), Massimo Sansonetti (Duccio Bini), Bianca Galvan (suor Clementina), Bob Messini (assistente del Vescovo), Amuria (Amria), Margaret Morosetti (suor Margaret), Aurelio Mwualukumbi (Mbutu), Lenny Juma (Nicasius), Washington Njogu . (Taribo)

Soggetto

Dodò e Freddy, due italiani che hanno superato da poco la soglia dei quaranta anni, girano vari villaggi turistici africani come animatori e intrattenitori. Mentre Freddy continua a trovare in questa occupazione motivi di divertimento, Dodò comincia invece a sentire il peso di una vita che si rivela priva di autentici punti di riferimento. Un giorno il piccolo aereo con cui si stanno spostando verso un nuovo ingaggio di lavoro (con loro c'é Soraya, una turista italiana), ha un'avaria e cade in pieno deserto. A aiutarli arriva inaspettato padre Luca, un sacerdote italiano missionario in quei luoghi da molti anni e ormai anziano. Padre Luca si dirige verso il piccolo villaggio, dove i tre si vedono costretti a soggiornare. Gli evidenti disagi vengono sopportati con la prospettiva di andare via al più presto. Ma quando appare evidente che l'attesa sarà più lunga del previsto, gli inattesi ospiti devono fare i conti con una vita quotidiana difficile e molto precaria. Padre Luca un giorno si ammala, colpito dalla malattia del sonno. Proprio poco dopo é annunciato l'arrivo del Vescovo in visita alla missione. Per evitare che, vedendo il sacerdote malato, la missione venga chiusa, Dodò si fa convincere a prenderne il posto e, vestito da prete, accoglie il Vescovo, lo porta in giro, fa un appassionato discorso sulla situazione di quelle zone africane, chiede l'invio di fondi, che però, dice il Vescovo, sono bloccati per il Giubileo. Quando riparte,il Prelato gli rivela di aver capito l'inganno. Arriva il momento della tanto attesa partenza. Ma a quel punto Dodò cambia idea: rimane, solo per cercare di dare una mano.

Valutazione Pastorale

"Muzungu" è un film dalle buone e senz'altro positive intenzioni. Al centro c'è la voglia di dare motivazioni più forti alla propria vita, anche attraverso la scoperta di situazioni di dolore, di cui non si sospettava l'esistenza, o per lo meno non nei termini che si verificano di persona. Giobbe Covatta, protagonista, affida al film il compito di riassumere, attraverso un racconto di fiction, tutto il personale, attuale impegno nel campo degli aiuti umanitari al continente africano. Ma lo svolgimento del racconto stesso va incontro a momenti un po' discontinui: quel villaggio missionario sa troppo di costruito, e il paesaggio africano é visto attraverso fotografie lucide e smaltate, in qualche momento da cartolina. Covatta, che ricopre il ruolo di Dodò ed ha scritto il film insieme ad altri, vuole tuttavia lanciare un grido d'allarme sincero, e questa sincerità va riconosciuta. Resta la sensazione di alcuni passaggi affrettati e sopra le righe nel ritratto e nelle parole del Vescovo e in un finale tirato via, appesantito da valutazioni affrettate e superficiali. Dal punto di vista pastorale, il film é da valutare come discutibile per le ambiguità presenti in diverse situazioni della storia. UTILIZZAZIONE: il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria,e, più opportunamente, in situazioni mirate, laddove sia possibile sottolinearne le imperfezioni e le carenze sopra indicate.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film