NOTTE PRIMA DEGLI ESAMI

Valutazione
Accettabile, brillante
Tematica
Amicizia, Famiglia - genitori figli, Giovani, Scuola
Genere
Commedia
Regia
Fausto Brizzi
Durata
100'
Anno di uscita
2006
Nazionalità
Italia
Titolo Originale
/////
Distribuzione
01 Distribution
Soggetto e Sceneggiatura
Fausto Brizzi, Marco Martani, Massimiliano Bruno Giannandrea Pecorelli, Fausto Brizzi, Marco Martani, Massimiliano Bruno
Musiche
Bruno Zambrini
Montaggio
Luciana Pandolfelli

Orig.: Italia (2006) - Sogg.: Giannandrea Pecorelli, Fausto Brizzi, Marco Martani, Massimiliano Bruno - Scenegg.: Fausto Brizzi, Marco Martani, Massimiliano Bruno - Fotogr.(Scope/ a colori): Marcello Montarsi - Mus.: Bruno Zambrini - Montagg.: Luciana Pandolfelli - Dur.: 100' - Produz.: Fulvio e Federica Lucisano, Giannandrea Pecorelli, RAI Cinema.

Interpreti e ruoli

Cristiana Capotondi (Claudia Martinelli), Nicolas Vaporidis (Luca Molinari), Giorgio Faletti (Antonio Martinelli), Sarah Maestri . (Alice), Chiara Mastalli (Simona), Andrea De Rosa (Massimiliano), Eros Galbiati (Riccardo), Valentina Idini (Chicca), Marco Aceti (Cesare), Elena Bouryka (Valentina), Valeria Fabrizi (nonna Adele), Ric (Ludovico), Daniela Poggi (mamma di Claudia), Eleonora Brigliadori (mamma di Simona), Carola Stagnaro (mamma di Riccardo), Enzo Salvi (poliziotto), Edoardo Costa . (fidanzato della mamma di Claudia)

Soggetto

Estate 1989. Alcuni amici si preparano agli esami di maturità. Ad una festa Luca vede Claudia, se ne innamora ma non riesce a frequentarla. Dopo aver insultato in modo pesante il professore di letteratura, Luca viene da lui invitato a casa per preparare insieme la materia d'esame. Così il ragazzo riesce a scoprire che Claudia è proprio la figlia del professore. Accanto a questa, si svolgono le vicende degli altri amici di classe: Alice, Massi, Simona, Riccardo...

Valutazione Pastorale

Un affresco generazionale, un 'come eravamo' non troppo lontano, ma collocato in un anno spartiacque, il 1989 della caduta del muro di Berlino. Questi giovani fanno poca politica, si muovono con disinvoltura ma non riescono a fare a meno di andare incontro a delusioni, incertezze, imprevisti. Soprattutto sentimentali. Per la sua opera prima, Fausto Brizzi utilizza la formula narrativa più facile e immediata: l'esame di maturità come momento di passaggio da una fase all'altra della vita, quella "linea d'ombra" incerta e tuttavia affascinante al termine della quale si é un po' adulti. La formula é facile ma bisogna organizzarla bene, con dialoghi pertinenti e personaggi non posticci. Brizzi ci riesce, coniugando realismo e favola, secondo la migliore tradizione della commedia rosa italiana. Si ride, si piange, si riflette (forse). Film piacevole che, dal punto di vista pastorale, é da valutare come accettabile e nell'insieme brillante. UTILIZZAZIONE: il film é da utilizzare in programmazione ordinaria, e da proporre come spettacolo di buon livello professionale e di facile consumo.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film - SerieTV