PAIN & GAIN – Muscoli e denaro

Valutazione
Complesso, violenze
Tematica
Avidità, Carcere, Denaro, Giustizia, Lavoro, Male
Genere
Drammatico
Regia
Michael Bay
Durata
129'
Anno di uscita
2013
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Pain & Gain
Distribuzione
Universal Pictures International Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Stephen McFeely, Christopher Markus tratto da una serie di articoli dal titolo "Pain & Gain" di Pete Collins, pubblicati nel 1999 sul Miami News Time in tre parti
Musiche
Steve Jablonsky
Montaggio
Joel Negron

Orig.: Stati Uniti (2013) - Sogg.: tratto da una serie di articoli dal titolo "Pain & Gain" di Pete Collins, pubblicati nel 1999 sul Miami News Time in tre parti - Scenegg.: Stephen McFeely, Christopher Markus - Fotogr.(Scope/a colori): Ben Seresin - Mus.: Steve Jablonsky - Montagg.: Joel Negron - Dur.: 129' - Produz.: Michael Bay, Ian Bryce, Donald De Line.

Interpreti e ruoli

Mark Wahlberg (Daniel Lugo), Dwayne Johnson (Paul Doyle), Anthony Mackie . (Adrian Doorbal), Rebel Wilson (Ramona Eldridge), Ken Jeong (Johnny Wu), Tony Shalhoub (Victor Kershaw), Ed Harris (Ed Du Bois), Rob Corddry (John Mese), Vivi Pineda (detective Haworth), Emily Rutherfurd . (Carolyn 'Sissy' Du Bois)

Soggetto

Miami, 17 giugno 1995. Mentre si esercita con gli addominali, Daniel Lugo viene avvicinato da una task force della Polizia. Scappa, viene investito da una volante e, mentre è in terra, comincia in flashback il racconto della sua vita. Da sei mesi prima. Daniel,Paul, Adrian e John si uniscono per fare affari intorno ad un centro benessere e scalare le vette del successo. Incastrano un cliente, un certo Victor, e programmano di derubargli tutti i suoi cospicui averi. Quando pensano di averlo eliminato, Victor invece si riprende e si affida al detective Ed per costruire una vendetta. L'operazione riesce, i quattro vengono arrestati e processati. Seguono condanne pesanti tra 15 anni e la pena di morte.

Valutazione Pastorale

All'origine c'è una serie di articoli pubblicati sul Miami New Times: si tratta quindi di cronaca vera. Sulla quale Bay lavora da par suo, dando al personaggio Daniel il ruolo dl narratore e anche quello del testimone del sogno americano del terzo millennio, fors epieno di inganni ma non per questo meno suadente. Daniel e la sis squadra attivano un modi di esssere sempre più survoltato e ipercinetico. Ad ogni passaggio, l'adrenalina sale a melle, si naviga a vista dentro sparatorie, assalti, torture e violenze in un crescendo di nervi accavallati e ipertesi. Niente buonismo, solo scontri a viso aperto, tutto vale per arrivare in cima. A meno che non arrivi prima la polizia. Storia amara, sguardo triste e depresso, ricerca della felciità che va nellesatto contrario. Dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come complesso e segnato da violenze.

Utilizzazione

Il film può essere utilizzato in programamzione ordinaria con molta cautela nell'ottica di una storia a metà tra azione e filosofia tutta 'americana'. Molta attenzione è da tenere per minori e piccoli in vista di passaggi televisivi e di uso di dvd e di altri supporti tecnici.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film