RICETTE D’AMORE

Valutazione
Accettabile, semplice*
Tematica
Cibo, Donna, Famiglia
Genere
Commedia
Regia
Sandra Nettelbeck
Durata
105'
Anno di uscita
2002
Nazionalità
Austria, Germania, Italia, Svizzera
Titolo Originale
Mostly Martha
Distribuzione
Mikado Film
Musiche
Manfred Eicher
Montaggio
Mona Brauer

Orig.: Germania/Austria/Svizzera/Italia (2001) - Sogg. e scenegg.: Sandra Nettelbeck - Fotogr.(Panoramica/a colori): Michael Bertl - Mus.: Manfred Eicher - Montagg.: Mona Brauer - Dur.: 105' - Produz.: Pandora Film Produktion, Karl Baumgartner, Christopher Freidel, Roberto Ciccutto.

Interpreti e ruoli

Martina Gedeck (Martha), Sergio Castellitto (Mario), Maxime Foerste (Lina), Sibylle Canonica (Frida), Katja Studt (Lea), Idil Uner (Bernadette), Antonio Wannek (Carlos), August Zirner (l'analista), Diego Ribon (Giuseppe)

Soggetto

Al Lido, noto e ricercato ristorante di Amburgo, lavora Martha, cuoca di meritata fama. Per Martha la cucina è l'unica occupazione della vita. Anche quando, su indicazione della direttrice del locale, va da un analista, Martha si disinteressa di altre cose impegna il medico sul terreno delle ricette culinarie. A sconvolgere questi ritmi arriva la notizia della morte in un incidente della sorella. Lina, la figlia piccola di lei, le viene affidata in attesa che si trovi il padre, fino a quel momento sconosciuto. La convivenza però appare subito difficile. Martha vorrebbe conquistarla proprio con le sue capacità in cucina, ma la bambina é traumatizzata e si rifiuta di mangiare. Lina è dura con Martha, la quale così diventa nervosa e insofferente verso tutti, compreso Mario, un cuoco italiano nuovo assunto. Il quale tuttavia non si scoraggia e, il giorno in cui Lina viene condotta al ristorante, è lui che finalmente riesce a farla mangiare. Così Mario è invitato a casa di Martha, e qui i due si baciano. Intanto il padre è stato rintracciato, é un italiano, Giuseppe, che porta Lina via con sé. Poco tempo dopo, Martha si licenzia dal Lido. Lei e Mario partono per l'Italia e arrivano nella nuova casa di Lina. Qui i due si sposano. Ora Martha può tornare dallo psicanalista e raccontargli di nuovo le ultime ricette.

Valutazione Pastorale

Si tratta di una commedia leggera e garbata, che si segnala per l'equilibrio e la misura con cui affronta alcuni temi anche importanti: un lavoro che in realtà é una passione; il coltivare questa passione a scapito di relazioni sociali e affettive; le difficoltà del rapporto con la bambina come segnale di volontà di cambiare e di crescere; la convinzione di iniziare una nuova vita non più da sola ma in condivisione e in scambio di esperienze. Temi che riguardano una protagonista femminile, svolti dalla regista con occhio dunque appropriato e legittimo e, come si diceva, con andamento piacevole tra realismo e qualche simbolismo. La riuscita del copione deriva proprio dal suo farsi seguire nonostante la prevedibilità. Ci sono, nel dipanarsi del racconto, leggerezza e simpatia: una storia di maturazione che invita ad affrontare e superare le difficoltà, detta senza pedanterie o messaggi invadenti. Dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come accettabile, e nell'insieme semplice. UTILIZZAZIONE: il film è da utilizzare in programmazione ordinaria come spettacolo di immediata fruizione. Da recuperare anche per l'insolita ambientazione tedesca e come esempio di opera prima di buon livello e ben recitata dalla protagonista Martina Gedeck.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film - SerieTV