STAY ALIVE

Valutazione
Inconsistente, superficiale
Tematica
Nuove tecnologie
Genere
Horror
Regia
William Brent Bell
Durata
86'
Anno di uscita
2007
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Stay Alive
Distribuzione
Medusa Film
Musiche
John Frizzell
Montaggio
Harvey Rosenstock

Orig.: Stati Uniti (2006) - Sogg. e scenegg.: William Brent Bell, Matthew Peterman - Fotogr.(Scope/a colori): Alejandro Martinez - Mus.: John Frizzell - Montagg.: Harvey Rosenstock - Dur.: 86' - Produz.: Gary Barber, Roger Birnbaum, McG, Matthew Peterman, Peter Schlessel, James D. Stern, Shane A. Walsh.

Interpreti e ruoli

Jon Foster (Hutch O'Neill), Samaire Armstrong (Abigail), Frankie Muniz (Swink Sylvania), Wendell Pierce (detective Thibodeaux), Jimmi Simpson (Phineas Bantum), Milo Ventimiglia (Loomis Crowley), Maria Kalinina (contessa Elizabeth Bathory), Sophia Bush (October Bantum), Adam Goldberg (Miller Banks), April Wood (Loretta), Nicole Oppermann . (Sarah)

Soggetto

"Stay alive" é un videogioco incentrato su una perfida nobildonna del Seicento e ambientato nelle tetre stanze del suo maniero. Succede che quattro giovani amici cominciano a giocare e ben presto si accorgono che quello che succede sul computer si verifica anche nella realtà. Ai morti ammazzati sul video ne corrispondono altri anche tra loro stessi. Dopo aver chiesto spiegazioni al programmatore che ha sviluppato il gioco, i tre amici rimasti capiscono che devono fare i conti con la nobildonna, e quindi eliminarla. Ci riescono ma forse non è finita.

Valutazione Pastorale

Si tratta di un modestissimo tentativo di sfruttare i temi, oggi in voga, dei giovani, dei videogiochi, dello scontro tra vita vera e vita virtuale. Sono argomenti, é ovvio, anche seri, ma qui siamo nei dintorni della serie b di un genere che mostra già la corda delle proprie possibilità. Tutto è pretestuoso e appena abbozzato. Si parla di horror, ma non c'è paura, ci sono poche truculenze, la suspence é la grande assente. Insomma niente di niente. Dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come inconsistente, e nell'insieme superficiale. UTILIZZAZIONE: il film può, volendo, essere utilizzato. Ma la soluzione più giusta, vista l'inutilità dell'operazione, é tralasciarlo. Attenzione comunque é da tenere per i più piccoli in vista di passaggi televisivi o di uso di VHS e DVD.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film