THE AVENGERS

Valutazione
Consigliabile, Problematico
Tematica
Cinema nel cinema, Fantascienza, Fumetti- Graphic novel, Libertà, Nuove tecnologie, Politica-Società
Genere
Fantastico
Regia
Joss Whedon
Durata
142'
Anno di uscita
2012
Nazionalità
Stati Uniti
Distribuzione
Walt Disney Studios Motion Pictures Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Joss Whedon, Zak Penn tratto dai personaggi creati da Stan Lee, Jack Kirby
Musiche
Alan Silvestri
Montaggio
Jeffrey Ford, Lisa Lassek

Orig.: Stati Uniti (2012) - Sogg.: tratto dai personaggi creati da Stan Lee, Jack Kirby - Scenegg.: Joss Whedon, Zak Penn - Fotogr.(Panoramica/a colori): Seamus McGarvey - Mus.: Alan Silvestri - Montagg.: Jeffrey Ford, Lisa Lassek - Dur.: 142' - Produz.: Kevin Teige per Marvel Enterprise, Marvel Studios - ANCHE IN 3D.

Interpreti e ruoli

Samuel L.Jackson (Nick Fury), Robert Downey Jr. (Tony Stark/Iron Man), Chris Evans (Steve Rogers/Captain America), Chris Hemsworth (Thor), Mark Ruffalo (Bruce Banner/Hulk), Scarlett Johansson (Natasha Romanoff/Vedova nera), Jeremy Renner (Clint Barton/Occhio di falco), Tom Hiddlestone (Loki), Cobie Smulders (Maria Hill), Clark Gregg (agente Phil Coulson), Stellan Skarsgard (prof. Erik Selvig), Gwyneth Paltrow (Pepper Potts), Harry Dean Stanton (guardia)

Soggetto

Quando un nemico minaccia la sicurezza del mondo, Nick Fury, capo della organizzazione governativa SHIELDS, convoca per l'emergenza un gruppo di persone straordinarie chiamato I Vendicatori. Ne fanno parte: Steve Rogers/Captain America, Tony Stark/Iron Man, il dio Thor, lo scienziato Bruce Banner/Hulk, e gli agenti SHIELDS Natasha Romanoff/Vedova nera e Clint Burton/Occhio di Falco. Tra i nemici c'è anche il dio Lok, fratellastro di Thor. La guerra che si scatena è senza esclusione di colpi. Alla fine il pericolo viene scongiurato ma le preoccupazioni per il futuro restano.

Valutazione Pastorale

Il rapporto tra l'immaginario dei supereroi e la storia americana ha subito una imprevista, tragica frattura l'11 settembre 2001. L'attentato alle Torri Gemelle ha creato una inevitabile necessità di aggiornamento sulla presenza di queste figure che dalla pagina disegnata del fumetto sono a poco a poco transitate alla televisione e poi al cinema. E' molto spiccata e profonda l'operazione di metacinema che la pellicola disegna sulla base di un copione che parte dalla consueta minaccia della fine del mondo e poi vira sull'idea non più del singolo che risolve ma di una squadra, nella quale ognuno porta il proprio contributo. Se il nemico si è raffinato, anche le reazioni devono essere più sfaccettate e articolate. Tutt'alrto che trionfalistico, lo scenario è fatto di dubbi, dolori, sacrifici: questo è oggi il nuovo prezzo della libertà. Dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come consigliabile, e problematico per le riflessioni che suggerisce.

Utilizzazione

Il film è da utilizzare in programmazione ordinaria, e in successive occasioni come spettacolo notevole per immagini e intensità d'azione.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film