Tina

Valutazione
Consigliabile, Problematico, Adatto per dibattiti
Tematica
Amore-Sentimenti, Arte, Cronaca, Dolore, Donna, Emarginazione, Famiglia, Famiglia - genitori figli, Fede, Libertà, Matrimonio - coppia, Metafore del nostro tempo, Musica, Politica-Società, Povertà, Tematiche religiose, Violenza
Genere
Documentario
Regia
Daniel Lindsay, T.J. Martin
Durata
118'
Anno di uscita
2020
Nazionalità
Gran Bretagna/Stati Uniti
Titolo Originale
Id.
Distribuzione
Sky-NowTv
Soggetto e Sceneggiatura
Daniel Lindsay, T.J. Martin
Fotografia
Dimitri Karakatsansis, Megan Stacey
Musiche
Danny Bensi, Saunder Jurriaans
Montaggio
Taryn Gould, Carter Gunn, T. J. Martin
Produzione
Diane Becker, Jonathan Chinn, Simon Chinn. Casa di Produzione: HBO Documentary Films, Lightbox Entertainment

Il film è in distribuzione sulla piattaforma Now di Sky

Interpreti e ruoli

Tina Turner (se stessa)

Soggetto

Documentario dedicato alla regina del rock Tina Turner

Valutazione Pastorale

Che meraviglia il documentario “Tina” sulla regina del rock Tina Turner! Diretto dai registi premio Oscar Daniel Lindsay e T.J. Martin, il film è stato presentato in prima mondiale al Festival di Berlino nel 2021. Accompagnato da una lunga intervista alla cantante nella sua casa in Svizzera, insieme alle testimonianze di artisti come Angela Bassett, Oprah Winfrey, Katori All, Kurt Loder e Roger Davis, il doc “Tina” ci conduce in un viaggio a tappe alla scoperta delle origini della cantante (nata Anna Mae Bullock) a Nutbush in Tennessee, dal matrimonio con il musicista Ike Turner alla scelta del nome d’arte Tina Turner e l’ascesa nel mondo della musica. Come prevedibile, il film dedica non poca attenzione al rapporto con Ike, tra pubblico e privato, terminato rovinosamente con un divorzio dopo percosse e violenze ai danni della cantante. Tina Turner è omaggiata per il suo essere una grande donna, oltre che una grande artista, per la sua resilienza e capacità di riscatto: si è scrollata di dosso le ceneri di un matrimonio violento agguantando con una disperata energia rock un futuro nella musica a partire dagli anni ’80, raggiungendo un successo planetario anni ’90 in poi. Il documentario “Tina” ha un taglio introspettivo, mescolando immagini di repertorio e interviste, con performance musicali da brivido. A essere onesti, qualche raccordo musicale in più sarebbe stato ancor più gradito, ma nell’insieme le grandi hit ci sono tutte: “River Deep. Mountain High”, “Proud Mary”, “What’s Love Got to Do with It”, “Private Dancer” e soprattutto “The Best”. Il documentario giunge sino ai nostri giorni, alla prima del musical a lei dedicato a Broadway nell’autunno del 2019, dove la leggenda del rock brilla ancora con la sua luce abbagliante. “Tina” è un film accurato, raffinato e suggestivo, che convince e persino commuove; dal punto di vista pastorale è di certo consigliabile, problematico e per dibattiti.

Utilizzazione

Il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria e in successive occasioni di dibattito.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca Film - SerieTv
Ricerca Film - SerieTV