TU CHIAMAMI PETER

Valutazione
Accettabile, realistico
Tematica
Cinema nel cinema, Famiglia - genitori figli, Il comico
Genere
Commedia
Regia
Stephen Hopkins
Durata
128'
Anno di uscita
2005
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
The Life and Death of Peter Sellers
Distribuzione
Lucky Red Distribuzione
Soggetto e Sceneggiatura
Christopher Markus & Stephen McFeely tratto dal libro di Roger Lewis
Musiche
Richard Hartley
Montaggio
John Smith

Orig.: Stati Uniti (2004) - Sogg.: tratto dal libro di Roger Lewis - Scenegg.: Christopher Markus & Stephen McFeely - Fotogr.(Normale/a colori): Peter Levy - Mus.: Richard Hartley - Montagg.: John Smith - Dur.: 128' - Produz.: Simon Bosanquet.

Interpreti e ruoli

Geoffrey Rush (Peter Sellers), Emily Watson (Anne Sellers), Charlize Theron (Britt Ekland), John Lithgow (Blake Edwards), Miriam Margolyes (Peg Sellers), Peter Vaughan (Bill Sellers), Sonia Aquino (Sophia Loren), Stanley Tucci (Stanley Kubrick), Henry Goodman (Dennis Selinger), Nigel Havers (David Niven), Lucy Punch (Ursula Andress)

Soggetto

Dagli spettacoli radiofonici a Londra alla BBC nel 1957 all'arrivo a Hollywood, alla conquista della fama; dal matrimonio con Ann ai due bambini, dalla separazione alle successive unioni con Britt Ekland e Lynne Frederick. Gli attacchi di cuore e la crisi cardiaca decisiva che lo porta alla morte il 24 luglio 1980 all'età di 55 anni. Vita e opere di Peter Sellers, attore comico.

Valutazione Pastorale

Era opportuno tornare a parlare di Peter Sellers, insuperabile e però quasi già dimenticato interprete dalla comicità grottesca/assurda/amarissima, protagonista di titoli da non dimenticare quali "La pantera rosa", "Il dottor Stranamore", "Hollywwod Party", "Oltre il giardino". Il rischio era quello o di troppa superficialità o di agiografia inutile: pericoli entrambi evitati da questa bella, robusta messa in scena del regista Hopkins, supportata da una eccellente performance di Geoffrey Rush. L'australiano é un'attore che interpreta un uomo che fa l'attore: tre livelli di recitazione perfettamente restituiti con finezza e sensibiltà, soprattutto nel ricostruire il difficile e decisivo rapporto tra Sellers e la madre dal carattere duro e volitivo. Molte sfumature, molti temi interessanti. Il film, dal punto di vista pastorale, é da valutare come accettabile, e nell'insieme realistico. UTILIZZAZIONE: il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria, e proposto nell'ambito dell'argomento 'cinema nel cinema'. Qualche attenzione é da tenere per i minori in vista di passaggi televisivi o di uso di VHS e DVD.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film - SerieTV