TUTTI INSIEME INEVITABILMENTE

Valutazione
Futile, grossolanità
Tematica
Famiglia, Matrimonio - coppia
Genere
Commedia
Regia
Seth Gordon
Durata
87'
Anno di uscita
2009
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Anywhere but Home
Distribuzione
Warner Bros Pictures Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Matt R. Allen, Caleb Wilson, Jon Lucas, Scott Moore Matt R. Allen, Caleb Wilson
Musiche
Alex Wurman
Montaggio
Mark Helfrich, Melissa Kent

Orig.: Stati Uniti (2008) - Sogg.: Matt R. Allen, Caleb Wilson - Scenegg.: Matt R. Allen, Caleb Wilson, Jon Lucas, Scott Moore - Fotogr.(Panoramica/a colori): Jeffrey L. Kimball - Mus.: Alex Wurman - Montagg.: Mark Helfrich, Melissa Kent - Dur.: 87' - Produz.: Roger Birnbaum, Gary Barber, Jonathan Glickman.

Interpreti e ruoli

Vince Vaughn (Brad), Reese Witherspoon (Kate), Robert Duvall (Howard), Jon Favreau (Denver), Mary Steenburgen (Marilyn), Dwight Yoakam (pastore Phil), Tim McGraw (Dallas), Kristin Chenoweth (Courtney), Jon Voight (Creighton), Sissy Spacek (Paula), Katy Mixon . (Susan)

Soggetto

Arriva Natale e Brad e Kate, innamoratissmi ma ancora conviventi, decidono di fare visita ai genitori. Essendo le due coppie separate, le visite si moltiplicano: dal padre e dalla madre di lui; dal padre e dalla madre di lei, in qualche caso alla presenza dei loro nuovi compagni. Come contorno ci sono fratelli, sorelle, figli di varia età. Dopo convulsi incontri, Brad e Kate cominciano a litigare sul loro futuro (lei vuole sposarsi, lui no) e si lasciano. Per poco però. Brad la raggiunge di nuovo, ed eccoli, un anno più tardi, dopo la nascita del loro primo figlio. Vorrebbero tenere il fatto segreto, ma la televisione arriva ad intervistarli.

Valutazione Pastorale

Si tratta di una commedia afflitta da quell'umorismo che spesso ottiene il risultato opposto: invece di divertire, diventa irritante per l'insulsaggine che lo caratterizza, l'incredibile catena di situazioni risibili proposte a raffica. Si tratterà forse di una comicità troppo "all'americana", certo è che si corre lungo il confine di una idiozia dominante, senza mai stemperare il tono con un po' di buon gusto. Il racconto procede imperterrito solo su smorfie, macchiette, situazioni di sconfortante banalità. Incredibile, rispetto ad un prodotto così scadente, che ci sia un cast di primordine, con tanti premi Oscar difficili da ritrovare tutti insieme. Eppure non basta, e il film, dal punto di vista pastorale, é da valutare come futile e aggravato da non poche grossolanità.

Utilizzazione

Per quanto possibile, si può anche fare a meno di utilizzare un film del genere, privo di brillantezza e di simpatia. Attenzione é da tenere per i minori e i più piccoli in vista di passaggi televisivi o di uso di VHS e DVD.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film